Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 38kWORD 22k
3 luglio 2012
E-006667/2012
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-006667/2012
alla Commissione
Articolo 117 del regolamento
Matteo Salvini (EFD)

 Oggetto: Green Hill
 Risposta scritta 

Green Hill, azienda italiana di proprietà dell'americana Marshall Bioresources, si occupa essenzialmente dell'allevamento di cani beagle per i laboratori di vivisezione.

Testimonianze interne all'azienda rivelano il ricorso a operazioni illegali quali l'utilizzo e la soppressione di cani non registrati nonché la manipolazione di cuccioli tramite maschere inalatorie o altri strumenti immobilizzatori atti a rendere l'animale facilmente utilizzabile in età matura.

Stante che la direttiva 2010/63/UE non impone «l'utilizzo di metodi alternativi», può la Commissione far sapere se ritiene opportuno intervenire su operazioni chiaramente illegali, considerato il fine ultimo della direttiva, che è quello della protezione degli animale utilizzati per fine scientifici?

 GU C 263 E del 12/09/2013
Note legali - Informativa sulla privacy