Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 98kWORD 23k
30 settembre 2014
E-007390-14
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-007390-14
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Enrico Gasbarra (S&D)

 Oggetto:  Prevenzione dei terremoti
 Risposta scritta 

I terremoti sono tra gli eventi naturali cui il territorio europeo è più esposto. Negli ultimi 35 anni (1976-2010), infatti, il 20 % dei terremoti catastrofici avvenuti nel nostro pianeta si sono verificati in Europa, producendo circa 62 000 morti, ossia il 7 % delle vittime per eventi sismici nell’intero pianeta, e danni per circa 111 000 milioni di euro, in particolare nella fascia mediterranea.

Come intende la Commissione europea continuare a dare sostegno al progetto REAKT (Strategies and Tools for Real Time Earthquake Risk Reduction) — già finanziato sotto il Settimo Programma Quadro della Ricerca — che offre un modello integrato di prevenzione e riduzione del rischio sismico?

Note legali - Informativa sulla privacy