Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 5kWORD 23k
10 ottobre 2014
E-007827-14
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-007827-14
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Eleonora Evi (NI) , Marco Zullo (NI) , Fabio Massimo Castaldo (NI) , Marco Zanni (NI) , David Borrelli (NI)

 Oggetto:  Protezione di un sito d'interesse comunitario ai sensi della direttiva 92/43/CEE
 Risposta scritta 

La zona della Val Nembrino e dei laghi di Serodoli rientra nell'area protetta del Parco naturale Adamello Brenta che è stato riconosciuto sito di interesse comunitario (SIC) n. IT3120175 ai sensi della direttiva 92/43/CEE, nonché parte della zona di protezione speciale (ZPS) 045 individuata secondo la direttiva 79/409/CEE. È quindi evidente che tale area con il suo sistema di laghi e la sua fitta rete di sentieri sia strategica dal punto di vista della conservazione dell'ecosistema del luogo.

Considerato che nel documento preliminare al piano territoriale della comunità delle Giudicarie si prevede una potenziale estensione del demanio sciabile proprio nella suddetta area a danno dell'ambiente circostante, può la Commissione riferire come intende assicurare la protezione dell'area in questione in forza della direttiva 92/43/CEE (art.6), nel caso in cui si decidesse di procedere all'ampliamento del demanio sciabile?

Avvertenza legale - Informativa sulla privacy