• EN - English
  • IT - italiano
Interrogazione parlamentare - E-008361/2014(ASW)Interrogazione parlamentare
E-008361/2014(ASW)

Risposta di Karmenu Vella a nome della Commissione

Gli impianti industriali che comprendono una centrale di combustione con una potenza calorifica di oltre 50 MW, come la distilleria Bertolino, sono soggetti alle disposizioni della direttiva 2010/75/UE sulle emissioni industriali[1], che ha sostituito la direttiva 2008/1/CE sulla prevenzione e la riduzione integrate dell'inquinamento[2] a partire dal 7 gennaio 2014. Ai sensi dell'articolo 4 della direttiva 2010/75/UE, gli Stati membri devono prendere le misure necessarie a garantire che nessun impianto sia gestito senza un permesso che assicuri la conformità con tutti i requisiti applicabili della direttiva. Ai sensi della direttiva 2008/1/CE, il permesso era obbligatorio a partire dal 30 ottobre 2007.

La Commissione chiederà alle autorità italiane di precisare se la distilleria Bertolino operi attualmente senza un permesso valido.

Si noti, tuttavia, che la direttiva 2010/75/UE fornisce strumenti di ricorso a livello nazionale che potrebbero consentire soluzioni più efficaci riguardo a simili questioni.