Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 98kWORD 24k
2 febbraio 2015
E-001675-15
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-001675-15
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Elly Schlein (S&D) , Caterina Chinnici (S&D) , Kashetu Kyenge (S&D) , Luigi Morgano (S&D) , Pina Picierno (S&D) , Daniele Viotti (S&D) , Ignazio Corrao (EFDD)

 Oggetto:  Confisca
 Risposta scritta 

Al momento dell'adozione della direttiva relativa al congelamento e alla confisca dei beni strumentali e dei proventi da reato nell'Unione europea (direttiva 2014/42/UE) il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato congiuntamente due dichiarazioni riguardanti rispettivamente la possibilità di estendere a livello europeo la confisca di beni derivanti da attività illecite, anche nel caso di assenza di condanna, e l'altra, sulla necessità di rendere effettivo il mutuo riconoscimento degli ordini di congelamento e di confisca.

Alla luce di quanto sopra, può la Commissione europea rispondere ai seguenti quesiti:
Quando intende effettuare lo studio sulla fattibilità e sui possibili benefici che l'introduzione di norme comuni sulla confisca senza condanna potrebbe apportare alla lotta contro il crimine organizzato, così come richiesto nella prima dichiarazione congiunta del Parlamento europeo e del Consiglio?
Quando intende presentare una proposta legislativa sul mutuo riconoscimento degli ordini di congelamento e confisca la cui attuazione è indispensabile per una corretta ed efficace applicazione della direttiva 2014/42/EU, così come ribadito nella seconda dichiarazione congiunta del Parlamento europeo e del Consiglio?
Note legali - Informativa sulla privacy