Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 5kWORD 23k
25 febbraio 2015
E-002912-15
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-002912-15
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Enrico Gasbarra (S&D)

 Oggetto:  Risposta alle risoluzioni del PE sulla società civile in Russia
 Risposta scritta 

Nella seduta del 23 ottobre 2014 il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione comune che, muovendo dalla denuncia di crescenti vessazioni, anche a livello giudiziario, contro l'associazione russa Memorial (vincitrice del Premio Sakharov nel 2009), esortava l'Unione europea a continuare a offrire la propria collaborazione e assistenza alle organizzazioni della società civile in Russia, incluse quelle impegnate nella promozione dei valori della democrazia, dei diritti umani e dello Stato di diritto.

Può la Commissione chiarire, anche nel quadro delle importanti evoluzioni nelle relazioni tra l'Unione europea e la Russia, come ha inteso reagire in particolare rispetto al punto 15 della risoluzione comune, che esortava la Commissione, rispetto all'attuale fase di programmazione degli strumenti finanziari dell'UE, a «incrementare l'assistenza finanziaria a favore della società civile russa e a includere il Forum della società civile UE-Russia nello strumento di partenariato al fine di garantire un sostegno a lungo termine sostenibile e credibile»?

Note legali - Informativa sulla privacy