Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 5kWORD 27k
29 gennaio 2016
E-014611/2015(ASW)
Risposta di Marianne Thyssen a nome della Commissione
Riferimento dell'interrogazione: E-014611/2015

La Commissione rinvia gli Onorevoli deputati alla risposta scritta E-007664/2015.

Spetta alle autorità nazionali competenti, tra cui anche gli ispettorati del lavoro e i tribunali nazionali, assicurare che la legislazione nazionale che recepisce le direttive unionali sull'informazione e sulla consultazione dei lavoratori(1) sia applicata in modo corretto ed efficace dagli Stati membri e dai datori di lavoro interessati, tenuto conto delle circostanze specifiche del caso.

La Commissione sollecita le imprese a seguire buone pratiche al fine di gestire proattivamente le ristrutturazioni in modo socialmente responsabile, come indicato nella sua comunicazione del 13 dicembre 2013 che istituiva il Quadro UE per la qualità nell'anticipazione dei cambiamenti e delle ristrutturazioni(2).

(1)In particolare le direttive 2002/14/CE e 98/59/CE.
(2)COM(2013) 882 final.

Note legali - Informativa sulla privacy