Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 5kWORD 23k
2 febbraio 2016
E-000999-16
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-000999-16
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Enrico Gasbarra (S&D)

 Oggetto:  Virus Zika
 Risposta scritta 

L'Organizzazione mondiale della sanità ha confermato proprio in queste ore la gravità dell'esplosione del virus Zika, definendolo «emergenza globale». L'allarme sanitario che ha investito l'America centrale e meridionale avanza velocemente, creando seri rischi di malformazioni o microcefalie nei feti di donne in gravidanza punte dalla «zanzara killer».

L'OMS chiede la collaborazione di tutti i paesi per limitare la diffusione dei contagi.

Quali sono le misure che la Commissione intende prendere a contrasto del rapido diffondersi dell'epidemia?

Essendo inoltre stata dichiarata «emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale», intende la Commissione adottare una strategia coordinata che preveda l'invio di aiuti umanitari nei territori più colpiti dal virus e intraprendere un'azione di prevenzione e informazione all'interno dell'Unione in modo tale che si limitino i viaggi nei paesi a rischio, soprattutto nel caso delle donne in gravidanza, e si attivino canali di assistenza sanitaria dedicati per la diagnosi, il monitoraggio e la cura di chi ne fosse già stato colpito?

Note legali - Informativa sulla privacy