Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 6kWORD 24k
15 febbraio 2016
E-001276-16
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-001276-16
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Renato Soru (S&D) , Brando Benifei (S&D) , Simona Bonafè (S&D) , Renata Briano (S&D) , Nicola Caputo (S&D) , Andrea Cozzolino (S&D) , Nicola Danti (S&D) , Isabella De Monte (S&D) , Enrico Gasbarra (S&D) , Elena Gentile (S&D) , Michela Giuffrida (S&D) , Luigi Morgano (S&D) , Massimo Paolucci (S&D) , Pina Picierno (S&D) , David-Maria Sassoli (S&D) , Patrizia Toia (S&D) , Daniele Viotti (S&D) , Damiano Zoffoli (S&D) , Mercedes Bresso (S&D)

 Oggetto:  Margini di flessibilità correlati all'emergenza immigrazione
 Risposta scritta 

L'UE ha stanziato 3 miliardi per il programma di aiuto alla Turchia per la gestione dei migranti al quale l'Italia partecipa con 224,9 milioni di euro, mentre la Commissione ha preso posizione sullo scorporo dei contributi nazionali nel calcolo del deficit ai fini del Patto di stabilità e crescita, come espresso nella lettera inviata da J.C. Juncker al presidente del Consiglio italiano M. Renzi.

L'Italia ha sostenuto spese per la crisi dei migranti nel Mediterraneo pari a 3,3 miliardi di euro, ossia lo 0,2 % del PIL, utilizzati per fornire assistenza a oltre 250.000 tra uomini, donne e bambini e assicurare alla giustizia circa 330 trafficanti di esseri umani.

L'articolo 3 del Fiscal Compact permette agli Stati membri di «deviare temporaneamente dal loro obiettivo di medio termine o dal percorso di avvicinamento ad esso solo in circostanze eccezionali» definite come «un evento inconsueto […] che ha un forte impatto sulla situazione finanziaria della pubblica amministrazione».

Può la Commissione spiegare quale criterio applica nel valutare il possibile scorporo dei fondi impiegati per le missioni di salvataggio e di gestione dei fenomeni migratori ai fini del Patto di stabilita e crescita?

Su quali principi si basano eventuali differenziazioni delle spese sostenute?

Note legali - Informativa sulla privacy