• EN - English
  • IT - italiano
Interrogazione parlamentare - E-001294/2020Interrogazione parlamentare
E-001294/2020

    Sospensione di voli per e dall'Italia a seguito di casi di coronavirus

    Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-001294/2020
    alla Commissione
    Articolo 138 del regolamento
    Marco Campomenosi (ID), Massimo Casanova (ID), Luisa Regimenti (ID), Alessandro Panza (ID), Vincenzo Sofo (ID), Marco Dreosto (ID), Paolo Borchia (ID), Angelo Ciocca (ID), Antonio Maria Rinaldi (ID), Matteo Adinolfi (ID), Francesca Donato (ID), Lucia Vuolo (ID), Danilo Oscar Lancini (ID), Marco Zanni (ID), Elena Lizzi (ID), Mara Bizzotto (ID), Annalisa Tardino (ID), Valentino Grant (ID), Alessandra Basso (ID), Simona Baldassarre (ID), Isabella Tovaglieri (ID), Silvia Sardone (ID)

    I diversi casi di contagio da coronavirus registrati in Italia nel corso dell´ultima settimana hanno spinto numerose compagnie aeree, europee e non, a ridurre o addirittura a sospendere, i collegamenti con l´Italia per il mese di marzo.

    In generale, tutte le linee aeree hanno motivato la loro decisione sostenendo di aver registrato significativi cali della domanda da e per diversi scali italiani, in particolare del Nord Italia.

    Tali decisioni, basate su motivazioni economiche, non appaiono in linea con le recenti dichiarazioni della commissaria europea alla salute Stella Kyriakides, la quale ha dichiarato che non sono previste «restrizioni sui viaggi» in seno alla Unione europea.

    Il settore aereo, e più in generale quello dei trasporti, risentiranno in modo particolare di un impatto economico derivante dal calo contingente della domanda, essendo i costi strutturali parametrati su una diversa previsione dell’offerta.

    Sostenitore[1]

    Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2020
    Note legali - Informativa sulla privacy