Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 39kWORD 10k
10 marzo 2020
E-001497/2020
Interrogazione con richiesta di risposta scritta
alla Commissione
Articolo 138 del regolamento
Mara Bizzotto
 Oggetto: Coronavirus, diffusione in Europa. Quali misure preventive ha messo in atto la Commissione UE?

Nel dicembre 2019 a Wuhan in Cina è stato segnalato un nuovo tipo di Coronavirus (COVID-19) che provoca patologie respiratorie gravi, che possono essere letali. Le autorità cinesi hanno disposto misure eccezionali per frenare la rapida diffusione del virus: dalla quarantena, alla chiusura dei negozi sino ad arrivare ad isolare intere città e milioni di persone. La pericolosità del COVID-19 è data dall'altissimo potenziale di contagio. In Europa i primi casi di Coronavirus sono stati segnalati in Francia il 24 gennaio 2020 e in Germania il 28 gennaio: tutte persone che avevano collegamenti (diretti o indiretti) con il principale focolaio in Cina. Il 30 gennaio in Italia una coppia di turisti cinesi è risultata affetta da Coronavirus. Nonostante il lavoro delle autorità regionali e del Sistema sanitario nazionale, in Italia la situazione è allarmante: al 10 marzo 2020 si contano 9 172 contagiati e 464 decessi, su un totale a livello mondiale di 114 243 casi e 4 023 morti. Prendendo atto dell'emergenza sanitaria in corso in Italia, nell'UE e nel mondo e considerando che la reazione iniziale delle istituzioni dell'UE è stata quella di criticare l'Italia, può la Commissione rispondere ai seguenti quesiti:

1. Può indicare quali misure preventive aveva messo in campo tra gennaio e febbraio per contrastare l'arrivo del Coronavirus in Europa dalla Cina?

2. Reputa sufficienti i controlli finora effettuati dai singoli Stati membri per contenere il contagio?

Ultimo aggiornamento: 26 marzo 2020Avvertenza legale - Informativa sulla privacy