Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 37kWORD 9k
6 maggio 2020
E-002790/2020
Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-002790/2020
alla Commissione
Articolo 138 del regolamento
Silvia Sardone
 Risposta scritta 
 Oggetto: Insufficienza delle misure a sostegno del comparto lattiero-caseario in seguito alla pandemia Covid-19

Le misure anti crisi per gli agricoltori in seguito alla pandemia Covid-19 sono state accolte in maniera estremamente critica da parte delle più importanti organizzazioni di lavoratori di latte; tra queste anche la European Milk Board (che riunisce organizzazioni provenienti da ben 15 paesi) che reputa gli strumenti a sostegno del comparto lattiero-caseario “ormai superati”.

Considerando gli elevati costi per l’attivazione delle misure attualmente previste quali l’ammasso e l’intervento privato sul latte in polvere e alla luce delle critiche ricevute, può la Commissione rispondere al seguente quesito:

Ha considerato la possibilità di attuare una pianificazione basata sul taglio volontario della produzione di latte a livello comunitario ed una conseguente integrazione per il latte non prodotto sulla scia dell’analogo intervento del 2016 che ha prodotto ottimi risultati in termini di mercato?

Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2020Note legali - Informativa sulla privacy