Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

Interrogazioni parlamentari
PDF 48kWORD 10k
18 giugno 2020
E-003672/2020
Interrogazione con richiesta di risposta scritta
alla Commissione
Articolo 138 del regolamento
Tiemo Wölken (S&D), Dietmar Köster (S&D), Marianne Vind (S&D), Christel Schaldemose (S&D), Paul Tang (S&D), Niels Fuglsang (S&D), Andreas Schieder (S&D), Gabriele Bischoff (S&D), Pierre Larrouturou (S&D), Maria Arena (S&D), Sylvie Guillaume (S&D), Mohammed Chahim (S&D), Günther Sidl (S&D), Aurore Lalucq (S&D), Raphaël Glucksmann (S&D), Eric Andrieu (S&D), Bettina Vollath (S&D), Nora Mebarek (S&D), Mounir Satouri (Verts/ALE), Marc Botenga (GUE/NGL), Cornelia Ernst (GUE/NGL), Henrike Hahn (Verts/ALE), Michael Bloss (Verts/ALE), Piernicola Pedicini (NI), Caroline Roose (Verts/ALE), Manon Aubry (GUE/NGL), Manuel Bompard (GUE/NGL), Benoît Biteau (Verts/ALE), Pär Holmgren (Verts/ALE), Alice Kuhnke (Verts/ALE), Jakop G. Dalunde (Verts/ALE), Damien Carême (Verts/ALE), Ernest Urtasun (Verts/ALE), David Cormand (Verts/ALE), Rasmus Andresen (Verts/ALE), Niklas Nienaß (Verts/ALE), Gwendoline Delbos-Corfield (Verts/ALE), Ville Niinistö (Verts/ALE), Anna Cavazzini (Verts/ALE), François Alfonsi (Verts/ALE), Kira Marie Peter-Hansen (Verts/ALE), Reinhard Bütikofer (Verts/ALE), Yannick Jadot (Verts/ALE), Grace O'Sullivan (Verts/ALE), Bas Eickhout (Verts/ALE), Eleonora Evi (NI), Jutta Paulus (Verts/ALE), Karima Delli (Verts/ALE), Claude Gruffat (Verts/ALE), Daniel Freund (Verts/ALE), Michèle Rivasi (Verts/ALE), Helmut Scholz (GUE/NGL), Damian Boeselager (Verts/ALE), Sven Giegold (Verts/ALE), Pascal Durand (Renew), Marie Toussaint (Verts/ALE)
 Oggetto: Criteri di compatibilità con il Green Deal per i progetti di interesse comune

A febbraio 2020 il Parlamento ha approvato il quarto elenco di progetti di interesse comune (PIC). La commissaria per l'Energia Kadri Simson e il vicepresidente esecutivo Frans Timmermans hanno promesso di rendere "compatibili con il Green Deal" tali futuri progetti di infrastrutture energetiche. Vorremmo sapere quali criteri di sostenibilità intende applicare la Commissione per garantire che solo i progetti privi di gas fossile ricevano un sostegno. Nello specifico, può la Commissione rispondere ai seguenti quesiti:

Nell'analisi costi-benefici concernente i progetti, intende la Commissione applicare la metodologia della BEI relativa all'impronta di carbonio che richiede l'inclusione delle emissioni dirette e indirette (ambiti da 1 a 3, in cui l'ambito 3 è riferito alle emissioni dell'uso finale causate dalla combustione di gas fossile)?

Intende la Commissione pubblicare la graduatoria dei progetti selezionati? Ciò implica l'applicazione di quanto segue:

un processo trasparente per la selezione dei progetti, mediante, tra l'altro, la messa a disposizione del pubblico dei dati relativi all'analisi costi-benefici dei progetti;

una base di riferimento che include le emissioni assolute;

un prezzo ombra del carbonio in linea con gli obiettivi dell'accordo di Parigi 3.

Intende la Commissione applicare il principio dell'efficienza energetica al primo posto, chiedere una valutazione approfondita delle esigenze in materia di infrastrutture per promuovere l'uso efficiente delle infrastrutture esistenti e tenere conto della riduzione della domanda di energia mediante l'attuazione della legislazione dell'UE?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Ultimo aggiornamento: 6 luglio 2020Avvertenza legale - Informativa sulla privacy