• EN - English
  • IT - italiano
Interrogazione parlamentare - E-004270/2020Interrogazione parlamentare
E-004270/2020

    Il caso del terrorista latitante Casimirri in Nicaragua

    Interrogazione con richiesta di risposta scritta E-004270/2020
    alla Commissione
    Articolo 138 del regolamento
    Marco Campomenosi (ID), Matteo Adinolfi (ID), Simona Baldassarre (ID), Alessandra Basso (ID), Mara Bizzotto (ID), Paolo Borchia (ID), Angelo Ciocca (ID), Rosanna Conte (ID), Gianantonio Da Re (ID), Marco Dreosto (ID), Gianna Gancia (ID), Elena Lizzi (ID), Alessandro Panza (ID), Antonio Maria Rinaldi (ID), Silvia Sardone (ID), Annalisa Tardino (ID), Isabella Tovaglieri (ID), Marco Zanni (ID), Stefania Zambelli (ID), Danilo Oscar Lancini (ID), Luisa Regimenti (ID)

    Alessio Casimirri è un terrorista italiano, ex membro delle Brigate Rosse, che attualmente vive in latitanza a Managua, protetto dal governo nicaraguense. Casimirri è stato condannato in Italia in via definitiva a sei ergastoli per il sequestro di Aldo Moro e per l'assassinio degli agenti della sua scorta, avvenuti a Roma, il 16 marzo 1978.

    In data 14 marzo 2019 il Parlamento europeo, grazie all'approvazione di un emendamento presentato dal gruppo politico ID a una risoluzione sul Nicaragua [1] , ha proposto la richiesta di immediata estradizione in Italia del terrorista, nel rispetto del desiderio di giustizia dei familiari delle vittime e in nome del principio di certezza della pena [2] .

    Alla luce di quanto sopra riportato si chiede alla Commissione:

    Ultimo aggiornamento: 18 agosto 2020
    Note legali - Informativa sulla privacy