• EN - English
  • IT - italiano
Interrogazione parlamentare - E-006384/2020Interrogazione parlamentare
E-006384/2020

    Trasferimento delle emissioni CO2 dell'Unione europea all'estero

    Interrogazione con richiesta di risposta scritta  E-006384/2020
    alla Commissione
    Articolo 138 del regolamento
    Danilo Oscar Lancini (ID), Silvia Sardone (ID), Lucia Vuolo (ID)

    Il Green Deal traguarda la decarbonizzazione dell'economia dell'UE e la leadership mondiale nella neutralità climatica.

    L'Europa ha ridotto le emissioni di CO2 generate sul territorio europeo ​del 25 % dal 1990 al 2019[1]​. Considerando invece le emissioni associate ai consumi europei, la diminuzione è soltanto del 16 % dal 1990 al 2017[2]. Questa differenza si spiega con l'aumento della CO 2 associata ai prodotti importati nell'UE, passata dal 12 % delle emissioni domestiche nel 1990 al 21 % nel 2017[3].

    Questo indica che l'Europa ha diminuito le emissioni domestiche in parte grazie al trasferimento all'estero della capacità produttiva necessaria a soddisfare la domanda europea ("carbon leakage").

    L'aumento del target per il 2030 potrebbe accentuare questo fenomeno, con una sovrastima dei benefici climatici e un danno per l'industria dell'UE.

    Considerando il forte impegno politico che imporrà interventi onerosi a Stati, cittadini e imprese, può la Commissione rispondere ai seguenti quesiti:

    Ultimo aggiornamento: 7 dicembre 2020
    Note legali - Informativa sulla privacy