Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 54kWORD 22k
30 luglio 2021
E-000765/2021(ASW)
Risposta di Nicolas Schmit
a nome della Commissione europea
Riferimento dell'interrogazione: E-000765/2021

Il dispositivo per la ripresa e la resilienza prevede un sostegno fino a 672,5 miliardi di EUR a favore della resilienza sociale ed economica degli Stati membri e della creazione di posti di lavoro. NextGenerationEU potrà indurre entro il 2024 un aumento del prodotto interno lordo stimato al 2 % e creare 2 milioni di posti di lavoro(1). In particolare, la creazione netta di posti di lavoro correlata alla transizione verde è stimata a 1,2 milioni di unità nell'UE entro il 2030(2). Vi saranno però perdite occupazionali in altri settori, che imporranno massicci sforzi di riqualificazione e miglioramento delle competenze della forza lavoro al fine di garantire l'espansione dell'occupazione nei settori verdi e digitali. La raccomandazione della Commissione relativa a un sostegno attivo ed efficace all'occupazione(3) fornisce orientamenti agli Stati membri per realizzare efficacemente tali transizioni grazie a politiche attive del mercato del lavoro.

Coerentemente con la nuova strategia industriale(4) aggiornata nel 2021, sono previsti sostegni per le imprese e le piccole e medie impese (PMI) a favore della digitalizzazione, dell'accesso alla banda larga e della decarbonizzazione. Normative in materia di insolvenza allevieranno i debiti correlati alla COVID-19. Da ultimo, il dispositivo per la ripresa e la resilienza farà fronte agli ostacoli all'attività economica, quali gli oneri amministrativi.

L'assistenza alla ripresa per la coesione e i territori d'Europa (REACT-EU) e il Fondo sociale europeo Plus forniranno sostegno all'occupazione, alle competenze e ai servizi sociali. InvestEU sosterrà gli investimenti sociali, le competenze e le PMI. Il meccanismo per una transizione giusta(5) fornirà assistenza alle regioni maggiormente colpite, in modo da alleviare l'impatto sociale ed economico della transizione verde. Il programma Europa digitale imprimerà slancio alla digitalizzazione dell'Europa.

Lo strumento europeo di sostegno temporaneo per attenuare i rischi di disoccupazione nello stato di emergenza (SURE) protegge i cittadini dalle crisi eccezionali finanziando regimi di disoccupazione parziale. La Commissione valuterà attentamente l'esperienza di successo dello strumento SURE nei prossimi anni.

(1)Strategia annuale per la crescita sostenibile 2021, COM(2020) 575; Final and Institutional Paper 136 [Autumn Economic Forecast, 2020], pagg. 65-70.
(2)Entro il 2050, il potenziale di nuova occupazione è stimato a 2 milioni in aggiunta ai 12 milioni di nuovi posti di lavoro previsti nello scenario di base. Per ulteriori particolari cfr. la valutazione d'impatto che accompagna la proposta della Commissione europea di piano per l'obiettivo climatico 2030
(3)Adottata il 4 marzo 2021 https://ec.europa.eu/social/main.jsp?langId=en&catId=89&furtherNews=yes&newsId=9939 [The European Pillar of Social Rights: turning principles into actions]
(4)https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/ALL/?uri=CELEX%3A52021DC0350
(5)Adottato il 14 gennaio 2020 insieme alla comunicazione «Un'Europa sociale forte per transizioni giuste» ( https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX:52020DC0014 )
Ultimo aggiornamento: 2 agosto 2021Note legali - Informativa sulla privacy