Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

Interrogazioni parlamentari
PDF 47kWORD 10k
8 giugno 2021
E-003027/2021
Interrogazione con richiesta di risposta scritta  E-003027/2021
alla Commissione
Articolo 138 del regolamento
Ivan Štefanec (PPE), Peter Pollák (PPE), Elżbieta Katarzyna Łukacijewska (PPE), Vilija Blinkevičiūtė (S&D), Angel Dzhambazki (ECR), Esther de Lange (PPE), Marian-Jean Marinescu (PPE), Reinhard Bütikofer (Verts/ALE), Gianna Gancia (ID), Pietro Fiocchi (ECR), Radan Kanev (PPE), Barbara Thaler (PPE), Miriam Lexmann (PPE), Markus Pieper (PPE), Hermann Tertsch (ECR), Romana Tomc (PPE), Mazaly Aguilar (ECR), Massimiliano Salini (PPE), Jorge Buxadé Villalba (ECR)
 Risposta scritta 
 Oggetto: Proteggere i produttori europei di alluminio dalle pratiche commerciali sleali cinesi

Le importazioni di alluminio da paesi terzi sono soggette a un dazio all'importazione del 7,5 %. Tuttavia per i prodotti realizzati in tale materiale, come le lastre offset composte al 99 % da alluminio, il dazio è pari allo 0 %. I prodotti provenienti dal mercato cinese stanno ormai iniziando a penetrare nel mercato europeo a prezzi di dumping, che subiscono ulteriori ribassi grazie ai sussidi governativi, danneggiando così i produttori europei.

Si tratta di una minaccia significativa in particolare per le piccole e medie imprese (PMI), che sono la spina dorsale dell'economia dell'UE e creano il 70 % dei posti di lavoro nel mercato interno. La Commissione evidenzia chiaramente in tutti i documenti strategici il suo sostegno alle PMI e la protezione delle stesse dalle pratiche sleali, dal dumping e dall'uso improprio delle sovvenzioni.

1. Negli ultimi mesi molti paesi, tra cui l'India e l'Egitto, hanno aumentato i loro dazi di una percentuale compresa tra il 12 % e il 24 % a causa del pericolo di dumping. Alla luce di ciò, intende la Commissione incrementare il dazio, attualmente pari al 7,5 %?

2. Intende la Commissione estendere la gamma di merci soggette a dazi doganali ai prodotti di alluminio per gli utenti finali e, in caso affermativo, quando e in che misura?

3. Quali ulteriori misure sta mettendo a punto per proteggere le PMI dalle pratiche della Cina in materia di dumping e sovvenzioni?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Ultimo aggiornamento: 21 giugno 2021Note legali - Informativa sulla privacy