Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

Interrogazioni parlamentari
PDF 43kWORD 10k
29 novembre 2021
E-005312/2021
Interrogazione con richiesta di risposta scritta  E-005312/2021
alla Commissione
Articolo 138 del regolamento
Bettina Vollath (S&D), Dietmar Köster (S&D), Thijs Reuten (S&D), Tineke Strik (Verts/ALE), Domènec Ruiz Devesa (S&D), Pierfrancesco Majorino (S&D), Malin Björk (The Left), Anne-Sophie Pelletier (The Left)
 Risposta scritta 
 Oggetto: Respingimenti alla frontiera polacca, lettone e lituana con la Bielorussia

Il 13 luglio 2021 e il 10 agosto 2021 il parlamento lituano ha introdotto modifiche legislative che consentono di respingere le domande di asilo in circostanze eccezionali alla frontiera con la Bielorussia.

Il 10 agosto 2021 la Lettonia ha dichiarato lo stato di emergenza nella regione frontaliera con la Bielorussia per tre mesi, misura che è già stata prorogata una volta. Mentre è in vigore lo stato di emergenza, in Lettonia non vengono accolte domande di asilo nelle regioni frontaliere con la Bielorussia.

Il 14 ottobre 2021 il parlamento polacco ha approvato una legge che consente alle guardie di frontiera di respingere le domande di asilo senza procedere a un esame dei singoli casi.

Si tratta di palesi violazioni dell'articolo 33 della Convenzione delle Nazioni Unite del 1951 sui rifugiati nonché dell'articolo 18 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea e dunque del diritto internazionale e dell'UE.

Anche se un paese dichiara lo stato di emergenza, è comunque tenuto a rispettare il fondamento giuridico del diritto internazionale e dell'UE stabilito di comune accordo. Agire nel quadro della "sovranità nazionale" non significa che i paesi possano limitare illegittimamente l'accesso alle procedure di asilo e violare il principio di non respingimento. Tutte le suddette modifiche giuridiche hanno di fatto introdotto pratiche di respingimento che non prevedono una valutazione delle singole situazioni.

Quando intende la Commissione avviare procedure di infrazione nei confronti di Lettonia, Lituania e Polonia e adottare ulteriori provvedimenti nei confronti di tali paesi?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Ultimo aggiornamento: 7 dicembre 2021Note legali - Informativa sulla privacy