• EN - English
  • IT - italiano
Interrogazione parlamentare - E-002385/2022(ASW)Interrogazione parlamentare
E-002385/2022(ASW)

    Risposta di Virginijus Sinkevičius a nome della Commissione europea

    La proposta di regolamento relativo alla messa a disposizione sul mercato dell'Unione e all'esportazione dall'Unione di determinate materie prime e determinati prodotti associati alla deforestazione e al degrado forestale[1] è uno dei principali traguardi del Green Deal europeo[2]: rappresenta l'iniziativa più ambiziosa mai intrapresa ovunque nel mondo che agisce sul lato della domanda per contenere la deforestazione e il degrado forestale.

    La proposta di regolamento si applicherà inizialmente a sei materie prime (legno, bovini, soia, olio di palma, cacao e caffè) nonché ad alcuni prodotti derivati[3]. L'ambito di applicazione sarà rivisto e aggiornato periodicamente, tenendo conto dei nuovi dati; ciò consentirà di adeguarlo all'evoluzione dei modelli di deforestazione. Il pollame non rientra nell'ambito di applicazione iniziale.

    La scelta iniziale delle materie prime è improntata ai risultati della valutazione d'impatto a sostegno dell'iniziativa legislativa, che può essere consultata online[4]. L'obiettivo era includere le materie prime che contribuiscono maggiormente all'impatto dell'UE sulla deforestazione e sul degrado forestale a livello mondiale. La valutazione è stata effettuata oggettivamente, sulla base di un ampio esame della letteratura scientifica pertinente, stando al quale il pollame non è tra le principali materie prime che sono causa, nel mondo, di deforestazione e degrado forestale imputabili all'UE.

    Ultimo aggiornamento: 7 settembre 2022
    Note legali - Informativa sulla privacy