Interrogazione parlamentare - H-0668/2005Interrogazione parlamentare
H-0668/2005

    I diritti delle minoranze in Serbia

    INTERROGAZIONE ORALE H-0668/05
    per il tempo delle interrogazioni della tornata di settembre II 2005
    a norma dell'articolo 109 del regolamento
    di Bernd Posselt
    al Consiglio

    Mentre in Kosovo le minoranze dispongono di seggi parlamentari garantiti, la Serbia, sotto le pressioni del partito radicale di Vojslav Seselj, imputato dinanzi al tribunale dell'Aia, è stata trasformata in un collegio elettorale senza un seggio locale, ma con una clausola del 5%. Di conseguenza le minoranze etniche che vivono in zone ad alto rischio, come la Vojvodina, il Sandzak, il Novi Pazar e la vallata di Presevo, sono state de facto escluse dalla partecipazione parlamentare, nonostante costituiscano la maggioranza della popolazione nella loro regione natale.

     

    Riconosce il Consiglio i rischi che possono scaturire dallo squilibrio tra le richieste del Kosovo e della Serbia? Quali saranno le ripercussioni sulla preparazione dei negoziati sui trattati dell'UE con Belgrado?

     

     

    Presentazione: 14.07.2005

    de