Interrogazione parlamentare - H-0990/2005Interrogazione parlamentare
H-0990/2005

Veto turco alla partecipazione della Repubblica di Cipro a organismi internazionali

INTERROGAZIONE ORALE H-0990/05
per il tempo delle interrogazioni della tornata di dicembre 2005
a norma dell'articolo 109 del regolamento
di Panagiotis Beglitis
alla Commissione

Nella riunione dell'Organizzazione per la cooperazione economica del Mar Nero, svoltasi il 28 ottobre 2005 a Kišinev in Moldavia, la Turchia, in quanto membro a pieno titolo di detto organismo, ha posto ancora una volta il veto a che alla Repubblica di Cipro fosse riconosciuto lo statuto di paese osservatore. Allo stesso tempo, la Turchia continua ad impedire alla Repubblica di Cipro di aderire all'Organizzazione internazionale per il regime di controllo delle esportazioni.

 

Visto che, quale paese candidato all'adesione all'UE, la Turchia si è assunta precisi obblighi sulla base del quadro negoziale e soprattutto del paragrafo 7 adottato dal Consiglio dei Ministri il 3 ottobre a Lussemburgo, come giudica la Commissione europea la condotta della Turchia che, persino dopo l'avvio dei negoziati di adesione, continua a non voler ottemperare a requisiti posti dall'UE? Quali azioni intende prendere per indurre la Turchia a conformarsi pienamente all'acquis comunitario e alla legalità europea nei confronti di uno Stato membro dell'UE?

 

 

Presentazione: 03.11.2005

el