Interrogazioni parlamentari
PDF 40kWORD 27k
18 ottobre 2006
O-0121/2006

INTERROGAZIONE ORALE CON DISCUSSIONE O-0121/06

a norma dell'articolo 108 del regolamento

di James Elles, Alexander Stubb, Simon Busuttil, Simon Coveney, Richard Ashworth, Sir Robert Atkins, John Attard-Montalto, Christopher Beazley, John Bowis, Philip Bradbourn, Philip Bushill-Matthews, Milan Cabrnoch, Martin Callanan, David Casa, Giles Chichester, Den Dover, Petr Duchoň, Jonathan Evans, Louis Grech, Daniel Hannan, Malcolm Harbour, Christopher Heaton-Harris, Roger Helmer, Syed Kamall, Piia-Noora Kauppi, Timothy Kirkhope, Edward McMillan-Scott, Joseph Muscat, Neil Parish, Nina Škottová, Struan Stevenson, Robert Sturdy, David Sumberg, Charles Tannock, Geoffrey Van Orden, Ari Vatanen, Oldřich Vlasák e Jaroslav Zvěřina

al Consiglio


  Oggetto: Richiesta di mantenimento dell'esenzione dall'imposizione della totalità delle accise sul gasolio rosso per le imbarcazioni da diporto ai sensi della direttiva del Consiglio 2003/96/CE

Le deroghe ai sensi della direttiva 2003/96/CE[1] consentono attualmente a 5 paesi, tra cui Finlandia, Irlanda, Malta e Regno Unito, di applicare aliquote ridotte di accisa sul gasolio rosso, con applicazione esclusiva alle imbarcazioni da diporto private. Tali esenzioni dovrebbero scadere il 31 dicembre 2006. Tuttavia se le attuali deroghe fossero abolite, obbligando i proprietari di imbarcazioni a rifornirle con diesel tassato secondo le accise nazionali, i proprietari dovrebbero affrontare notevoli aumenti di prezzo, e molti sarebbero obbligati a rinunciare al loro sport. Il settore dovrebbe inoltre affrontare alti costi di adesione, per esempio per nuove infrastrutture di rifornimento, mentre aumenterebbe il rischio del turismo a fini di rifornimento e di frode.

 

Tuttavia la Commissione, in una recente revisione delle deroghe, ha escluso tali preoccupazioni come "non giustificate".

 

È consapevole il Consiglio dell'impatto potenzialmente devastante dell'abolizione di tali deroghe su vari settori, tra cui gli sport acquatici, il turismo e l'industria nautica?

 

Condivide il Consiglio la valutazione che gli effetti della fine delle esenzioni sarebbero esattamente contrari all'obiettivo principale della direttiva, ovvero l'armonizzazione dei livelli di tassazione dei prodotti energetici al fine di ridurre le distorsioni in seno al mercato interno?

 

Intende di conseguenza il Consiglio appoggiare il rinnovo della deroga dopo il 31 dicembre 2006 qualora i governi interessati ne chiedano il rinnovo?

 

 

Presentazione: 18.10.2006

Notifica: 19.10.2006

Scadenza: 09.11.2006

[1]  GU L 283 del 31.10.2003, pag. 51.

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Note legali - Informativa sulla privacy