Interrogazioni parlamentari
PDF 28kWORD 23k
15 ottobre 2008
O-0109/2008

INTERROGAZIONE ORALE CON DISCUSSIONE O-0109/08

a norma dell'articolo 108 del regolamento

di Raül Romeva i Rueda e Angelika Beer, a nome del gruppo Verts/ALE, Tobias Pflüger, a nome del gruppo GUE/NGL, Ģirts Valdis Kristovskis, a nome del gruppo UEN, Elmar Brok

al Consiglio


  Oggetto: Necessità di adottare una posizione comune per quanto riguarda il codice di condotta dell'Unione europea per le esportazioni di armi

Il progetto di posizione comune volto a rendere giuridicamente vincolante il codice di condotta dell'Unione europea per le esportazioni di armi è pronto sin dal 2005 per la sua adozione da parte del Consiglio europeo (il testo è stato preparato durante il periodo di presidenza olandese, è stato accettato dal COARM - gruppo “Esportazioni di armi Convenzionali”-, ma in seguito è stato bloccato dal COREPER - Comitato dei rappresentanti permanenti -, ref. n° 10569/05 del 28 giugno 2005). Nonostante questo, però, dall’inizio della presidenza francese non vi sono stati progressi, a causa della resistenza politica opposta dalla stessa Francia. La presidenza francese ha tuttavia promesso di cambiare la sua posizione durante il proprio mandato e di portare quindi a termine il processo. Ciononostante, alla fine di settembre 2008 questi sviluppi non sembrano essersi concretizzati. Nel frattempo, al Parlamento è stato chiesto di decidere in merito a due progetti di direttive riguardanti il commercio intracomunitario di prodotti destinati alla difesa. In particolare, in uno dei due documenti viene proposta la semplificazione delle modalità e delle condizioni dei trasferimenti di tali prodotti all'interno della Comunità. Può il Consiglio far sapere se:

 

1. la presidenza francese iscriverà la questione all’ordine del giorno del consiglio Affari generali, in modo da procedere alla sua adozione? In caso negativo, può spiegare le ragioni del rifiuto?

 

2. è d’accordo sul fatto che non si possano compiere progressi in relazione all’istituzione delle direttive menzionate in precedenza, fino a che il codice di condotta dell’Unione europea non rappresenterà uno strumento giuridicamente vincolante, come prevede il progetto di posizione comune?

 

 

Presentazione: 15.10.2008

Notifica: 16.10.2008

Scadenza: 06.11.2008

 

Lingua originale dell'interrogazione: EN 
Note legali - Informativa sulla privacy