Interrogazioni parlamentari
PDF 195kWORD 28k
26 marzo 2013
O-000033/2013

Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000033/2013

alla Commissione

Articolo 115 del regolamento

Gerald Häfner, Michèle Rivasi, Sven Giegold, Eva Lichtenberger, Jean Lambert, Keith Taylor, Claude Turmes, Sandrine Bélier, Satu Hassi, Isabella Lövin, Hélène Flautre, Reinhard Bütikofer, Isabelle Durant, Mariya Gabriel, Raül Romeva i Rueda, Tatjana Ždanoka, Malika Benarab-Attou, Bart Staes, Indrek Tarand, Jan Philipp Albrecht, Werner Schulz, Nikos Chrysogelos, Helga Trüpel, Jill Evans, Stanimir Ilchev, Lidia Joanna Geringer de Oedenberg, Margrete Auken, Zita Gurmai, Rui Tavares, Christian Engström, Helmut Scholz, Heide Rühle, Judith Sargentini, Dimitrios Droutsas, Kinga Göncz, Ulrike Lunacek, Martin Kastler, Martin Häusling, Edward McMillan-Scott, Daniel Cohn-Bendit, Mark Demesmaeker, Andreas Mölzer, Alain Lamassoure, Jo Leinen, Manfred Weber, Marietje Schaake, Andrew Duff, Franziska Katharina Brantner, Filiz Hakaeva Hyusmenova, Rafał Trzaskowski, Marie-Christine Vergiat, Barbara Lochbihler, Søren Bo Søndergaard, Andrea Zanoni, Heinz K. Becker, Marielle de Sarnez, Evelyn Regner, Ana Miranda, Michael Theurer, Roberto Gualtieri, Olle Schmidt, Michael Cashman, Jean-Luc Bennahmias, Cecilia Wikström, Fiona Hall, David Martin, Csaba Sándor Tabajdi, Amelia Andersdotter, Erminia Mazzoni, Rebecca Harms, Philippe Lamberts, György Schöpflin, Michael Cramer, Bill Newton Dunn, Elmar Brok


  Oggetto:  L'iniziativa dei cittadini europei dopo un anno di attuazione pratica: valutazione dell'esperienza e superamento degli ostacoli

Dal 1° aprile 2012 i cittadini di tutta Europa hanno il diritto di trasmettere le proprie idee ai responsabili politici a livello europeo attraverso l'iniziativa dei cittadini europei. Tuttavia, in quasi tutte le iniziative registrate si rilevano notevoli difficoltà di carattere tecnico e amministrativo, il che comporta pesanti ritardi e costi eccessivamente elevati. La maggior parte dei problemi riguarda il software open source per la raccolta di firme on-line fornito dalla Commissione, che è estremamente complesso da gestire. L'assistenza continua a essere lenta e inefficace. Si stima che all'incirca 11 milioni di cittadini dell'Unione che risiedono in un paese diverso da quello di origine siano privati dagli Stati membri del diritto di sostenere l'iniziativa dei cittadini europei.

  È la Commissione a conoscenza dei problemi rilevati nell'ambito delle iniziative? Quali provvedimenti ha intrapreso o intende intraprendere per risolverli?

  È la Commissione intenzionata, se viene utilizzato lo strumento di raccolta delle firme on-line, a estendere l'assistenza anche alle iniziative future, in modo da garantire a tutti un trattamento equo e paritario?

  Cosa intende fare la Commissione per ottimizzare i tempi di risposta e le capacità in relazione ai problemi segnalati?

  Intende la Commissione creare le infrastrutture necessarie affinché sia possibile affrontare in modo diretto le difficoltà dei cittadini?

  Verrà eseguito un nuovo sviluppo del software open source secondo una procedura veramente aperta, che si avvalga di un approccio comunitario e preveda una sperimentazione corretta e una documentazione adeguata?

  Cosa impedisce alla Commissione di istituire, quale luogo di archiviazione delle firme, una piattaforma di raccolta on-line centralizzata, contenuta nei server della Commissione ma che consenta a tutti i front end (i moduli pubblici) di trovarsi all'interno dei siti delle singole campagne?

  Potrebbe la Commissione considerare la possibilità di rivedere il regolamento di applicazione prima del termine previsto per il 2015? In caso affermativo, come è possibile garantire che l'esperienza delle iniziative già avviate sia tenuta in considerazione e che le commissioni pertinenti del Parlamento europeo siano pienamente coinvolte?

  È possibile che le iniziative che si sono trovate a dover testare il software e rettificarne gli errori chiedano il rimborso delle spese sostenute?

  Dispone la Commissione delle risorse sufficienti per fornire l'ambiente tecnico e l'assistenza tecnica necessari alle iniziative? In caso affermativo, da quali linee di bilancio sono coperte le risorse e quali unità organizzative se ne occupano?

Presentazione: 26.3.2013

Notifica: 28.3.2013

Scadenza: 4.4.2013

Lingua originale dell'interrogazione: EN 
Note legali - Informativa sulla privacy