Procedura : 2015/2865(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : O-000113/2015

Testi presentati :

O-000113/2015 (B8-0764/2015)

Discussioni :

PV 06/10/2015 - 11
CRE 06/10/2015 - 11

Votazioni :

PV 27/10/2015 - 5.16
CRE 27/10/2015 - 5.16

Testi approvati :


Interrogazioni parlamentari
PDF 57kWORD 28k
28 settembre 2015
O-000113/2015

Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000113/2015

alla Commissione

Articolo 128 del regolamento

Giovanni La Via

a nome della commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare

Vicky Ford, Liisa Jaakonsaari, Christel Schaldemose

a nome della commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori

Jerzy Buzek

a nome della commissione per l'industria, la ricerca e l'energia

Michael Cramer

a nome della commissione per i trasporti e il turismo


  Oggetto: Misurazione delle emissioni nel settore automobilistico

 Risposta in Aula 

Il 18 settembre 2015 l'Agenzia per la protezione ambientale statunitense (Environmental Protection Agency ‒ EPA) ha emesso un avviso di violazione dei limiti delle emissioni nei confronti di Volkswagen. L'EPA e il Californian Air Resources Board hanno esaminato una varietà di modelli di veicoli diesel prodotti da Volkswagen e raccolto prove del fatto che i veicoli in circolazione producevano livelli di emissioni fino a 40 volte superiori a quanto consentito dalla normativa in materia. Volkswagen ha successivamente ammesso di aver superato i controlli di verifica dei livelli di emissioni diesel sul mercato degli Stati Uniti attraverso l'uso sistematico di "impianti di manipolazione" che falsificano il test delle emissioni di ossidi di azoto (NOx) e sono esplicitamente vietati ai sensi del regolamento (CE) n. 715/2007.

Data l'importanza di tutelare i cittadini e la loro salute nonché la qualità dell'aria, come pure di salvaguardare la fiducia dei consumatori nei confronti delle norme e dei meccanismi di omologazione per tipo utilizzati in Europa, è fondamentale poter disporre di informazioni che consentano di verificare se anche i sistemi di controlli europei siano stati intaccati da tale manipolazione.

 In che modo intende la Commissione indagare su tutte le potenziali manipolazioni ‒ del tipo di quelle riscontrate negli Stati Uniti ‒ del processo di autorizzazione relativo ai limiti di emissione da parte di Volkswagen e di altri costruttori di autoveicoli, siano essi alimentati a carburante diesel o benzina?

 Le autorità di omologazione nazionali hanno tardato a scoprire tali pratiche ingannevoli, che possono risalire a molti anni fa. Qual è il ruolo finora svolto dalla Commissione? Come è possibile assicurare l'indipendenza e la responsabilità delle autorità nazionali di omologazione e controllo?

 Sono coinvolte anche emissioni inquinanti diverse dai NOx, se non addirittura emissioni di gas a effetto serra (CO2)?

 Quali misure intende adottare la Commissione per migliorare e armonizzare i controlli delle emissioni in modo da rispecchiare meglio l'uso reale dei veicoli a motore dopo l'introduzione dei test che simulano le condizioni di guida reale (real driving emission)? Siffatta metodologia di controllo sarà applicata entro il 2017, con un fattore di conformità 1 e sulla base di cicli di test casuali (random cycle)?

 Intende la Commissione adottare provvedimenti immediati per prevenire simili situazioni? Sono necessarie ulteriori azioni per migliorare l'attuazione e l'applicazione della normativa dell'UE ed eliminare le lacune giuridiche?

 Quali misure intende la Commissione adottare per rafforzare l'attuazione della strategia dell'UE per un sistema di trasporti sostenibile ed efficiente sotto il profilo delle risorse per il trasporto su gomma e per gli altri modi di trasporto?

 In che modo intende la Commissione tenere il Parlamento informato della sua indagine?

Presentazione: 28.9.2015

Notifica: 30.9.2015

Scadenza: 7.10.2015

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Note legali - Informativa sulla privacy