Procedura : 2016/2584(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : O-000030/2016

Testi presentati :

O-000030/2016 (B8-0119/2016)

Discussioni :

PV 10/03/2016 - 2
CRE 10/03/2016 - 2

Votazioni :

PV 13/04/2016 - 11.12

Testi approvati :


Interrogazioni parlamentari
PDF 94kWORD 26k
24 febbraio 2016
O-000030/2016
Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000030/2016
alla Commissione
Articolo 128 del regolamento
Annie Schreijer-Pierik, Matthias Groote, Bolesław G. Piecha, José Inácio Faria, Kateřina Konečná, Martin Häusling, Piernicola Pedicini, Joëlle Mélin, a nome della commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare

 Oggetto: Epidemia del virus Zika
 Risposta in Aula 

Il 1° febbraio 2016 il Comitato di emergenza del regolamento sanitario internazionale ha dichiarato che l'epidemia del virus Zika costituisce un'emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale. Gli esperti concordano nel ritenere fortemente probabile l'esistenza di un nesso di causalità tra l'infezione da virus Zika durante la gravidanza e la microcefalia, sebbene ciò non sia stato ancora dimostrato sul piano scientifico. Di conseguenza, risulta opportuno esaminare tutte le possibili cause.

1. Qual è la situazione attuale per quanto riguarda il focolaio della malattia e l'incidenza della microcefalia nell'Unione? Qual è il rischio di trasmissione dell'infezione da virus Zika nell'UE?

2. Ha già valutato la Commissione la possibilità di consigliare alle autorità sanitarie dell'Unione di collaborare con il settore dei trasporti al fine di garantire la disinfezione dei carichi, dei portacarichi, delle cabine e dei compartimenti passeggeri degli aerei che provengono dalle zone colpite dal virus?

3. Ritiene la Commissione che la somma di dieci milioni di EUR sia commisurata alla considerevole sfida di natura scientifica rappresentata dal virus e dalle sue complicanze neurologiche, nonché alla necessità di sviluppare test diagnostici, vaccini e cure per la malattia? Come può contribuire la Commissione a evitare la diffusione del virus nelle regioni maggiormente colpite dall'epidemia? Quali sono le misure previste per evitare il diffondersi della malattia nel territorio europeo?

4. Alcuni paesi, regioni e comuni dell'Unione dispongono di un'esperienza pluriennale nel monitorare, prevenire e combattere la zanzara Aedes aegypti e nel sensibilizzare al riguardo. Intende la Commissione consultare i governi nazionali che dispongono di tali competenze al fine di mettere a punto una strategia contro il virus Zika?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Avvertenza legale - Informativa sulla privacy