Interrogazioni parlamentari
PDF 100kWORD 16k
25 aprile 2016
O-000071/2016
Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000071/2016
alla Commissione
Articolo 128 del regolamento
Angel Dzhambazki, Charles Tannock, Monica Macovei, Helga Stevens, Bernd Kölmel, a nome del gruppo ECR

 Oggetto: La spesa dell'UE per la dimensione esterna della politica di migrazione nei paesi vicini

In seguito all'annuncio della relazione speciale della Corte dei conti europea dal titolo "La spesa per la dimensione esterna della politica UE di migrazione nei paesi del vicinato orientale e del Mediterraneo meridionale fino al 2014" (relazione e comunicato stampa), i revisori hanno individuato una serie di mancanze e carenze relative alla spesa cui è necessario porre rimedio al fine di migliorare la gestione finanziaria.

Le principali osservazioni formulate riguardano la mancanza di una strategia chiara, l'impossibilità di determinare la spesa totale, la mancanza di prove chiare dell'attribuzione di priorità al vicinato, la frammentazione dei finanziamenti e le carenze nelle procedure di monitoraggio e di controllo. Inoltre, i revisori hanno concluso che la spesa dell'UE incide in misura trascurabile su aree fondamentali quali lo sviluppo, il sostegno al rimpatrio e alla riammissione e la tutela dei diritti umani.

Nella relazione i revisori hanno formulato diverse raccomandazioni per la Commissione, tra cui le seguenti:

– gli obiettivi della politica in materia di migrazione devono essere chiariti, deve essere istituito un quadro per la valutazione dei risultati e le risorse finanziarie devono essere destinate a priorità quantificate e definite chiaramente;

– la preparazione e la selezione dei progetti deve essere migliorata;

– il collegamento tra migrazione e sviluppo deve essere maggiormente sottolineato;

– il coordinamento in seno alle istituzioni dell'UE con i paesi partner e gli Stati membri deve essere migliorato.

Alla luce delle continue spese per questioni legate alla migrazione e alle possibili somme significative che saranno stanziate per la Turchia, la relazione della Corte dei conti solleva numerosi dubbi e domande.

1. Concorda la Commissione con le conclusioni della Corte dei conti?

2. In che modo intende la Commissione attuare le raccomandazioni della Corte dei conti e con quali tempistiche?

3. In che modo intende assicurare che i fondi assegnati allo strumento per i rifugiati in Turchia siano utilizzati in modo appropriato fin dal principio?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Note legali - Informativa sulla privacy