Procedura : 2017/2636(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : O-000037/2017

Testi presentati :

O-000037/2017 (B8-0217/2017)

Discussioni :

PV 17/05/2017 - 21
CRE 17/05/2017 - 21

Votazioni :

Testi approvati :


Interrogazioni parlamentari
PDF 101kWORD 20k
4 maggio 2017
O-000037/2017
Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000037/2017
alla Commissione
Articolo 128 del regolamento
Bernd Lange, Sajjad Karim, a nome della commissione per il commercio internazionale

 Oggetto: Stato di attuazione del Patto di sostenibilità in Bangladesh
 Risposta in Aula 

Nel 2013 la Commissione, unitamente all'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL) e a importanti partner commerciali, ha elaborato un Patto di sostenibilità per migliorare la salute e la sicurezza sul posto di lavoro e rafforzare i diritti dei lavoratori nel settore delle confezioni in Bangladesh. Il Patto è sostenuto dall'Accordo sulla sicurezza antincendio e degli edifici, che riunisce i marchi dell'UE e l'industria delle confezioni bangladese, e sarà oggetto di seguito in una uova riunione prevista per il 18 maggio 2017. Nel novembre 2016 la commissione per il commercio internazionale (INTA) ha inviato una delegazione in Bangladesh per dare seguito alla questione in loco. Sebbene siano stati conseguiti progressi nell'aumento della salute e della sicurezza sul lavoro, i miglioramenti in termini di diritti dei lavoratori continuano a rappresentare una sfida. Da quando ha avuto luogo la visita della commissione INTA alcuni leader sindacali sono stati arrestati, la legge sul lavoro per le zone di trasformazione per l'esportazione (ZTE) continua a violare le norme internazionali e i crimini contro i sindacalisti restano spesso impuniti. Nonostante i progressi per quanto riguarda la sicurezza antincendio e degli edifici, i firmatari dell'Accordo sono preoccupati per la lentezza nel portare a termine il risanamento in relazione a questioni cruciali di sicurezza. La Commissione e il Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE) hanno avviato un dialogo rafforzato su lavoro e diritti umani per migliorare la conformità con i principi delle convenzioni elencate nel regolamento SPG, che il Bangladesh, in quanto beneficiario dell'iniziativa "Tutto tranne le armi", dovrebbe rispettare. Nella lettera inviata dai servizi della Commissione al governo del Bangladesh il 16 marzo la Commissione ha chiesto che, entro il 18 maggio 2017, siano conseguiti "progressi sufficienti, sostanziali e significativi unitamente a una strategia solida e temporalmente definita" in relazione ai seguenti quattro punti:

– presentare emendamenti alla legge sul lavoro del 2013;

– assicurare che la legge relativa alle ZTE consenta la piena libertà di associazione;

– indagare con urgenza su tutti gli atti di discriminazione antisindacale;

– assicurare che le domande di registrazione di sindacati siano trattate rapidamente e non siano respinte salvo che se non soddisfano criteri chiari e oggettivi stabiliti per legge.

1. Cosa si intende esattamente per "progressi sufficienti, sostanziali e significativi" e quale sarebbe la conseguenza ultima in caso di mancato conseguimento di tali "progressi"?

2. L'ultima relazione tecnica sullo stato di avanzamento elenca una serie di sfide che il Bangladesh deve ancora affrontare. L'OIL ha segnalato nel giugno 2016 che il Bangladesh si trova in una situazione di grave violazione dei suoi obblighi a norma della convenzione n. 87 dell'OIL sulla libertà di associazione. Quali progressi sono stati conseguiti a tale proposito da allora?

3. Quali sono le prossime fasi nel processo del dialogo rafforzato con il Bangladesh? Di quali prove dispone la Commissione attestanti che il Bangladesh starebbe violando in modo grave e sistematico i principi stabiliti dalle convenzioni elencate nel regolamento SPG?

4. Quali sono i risultati attesi della prossima riunione dei partner del Patto di sostenibilità che si terrà a Dacca a metà maggio?

5. Qual è la situazione attuale delle discussioni relative alla proroga dell'Accordo sulla sicurezza antincendio e degli edifici, che giungerà a termine nel maggio 2018?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Note legali - Informativa sulla privacy