Procedura : 2018/2571(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : O-000020/2018

Testi presentati :

O-000020/2018 (B8-0014/2018)

Discussioni :

PV 19/04/2018 - 5
CRE 19/04/2018 - 5

Votazioni :

Testi approvati :


Interrogazioni parlamentari
PDF 8kWORD 19k
26 febbraio 2018
O-000020/2018
Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000020/2018
alla Commissione
Articolo 128 del regolamento
Petra Kammerevert, a nome della commissione per la cultura e l'istruzione

 Oggetto: L'attuazione del processo di Bologna - Stato di avanzamento e monitoraggio
 Risposta in Aula 

In vista della prossima conferenza ministeriale nel quadro del processo di Bologna, che si terrà a Parigi nel maggio 2018, si chiede alla Commissione, nel suo ruolo di membro a pieno titolo del processo di Bologna, che assiste gli Stati membri nei loro sforzi volti a modernizzare i sistemi di istruzione, di rispondere alle seguenti domande:

1. Come valuta la Commissione lo stato attuale del processo di Bologna?

2. Può la Commissione fornire una panoramica degli sviluppi, tra cui sfide e risultati, a partire dall'adozione del comunicato di Erevan nel 2015?

3. Quali fattori possono avere ostacolato l'efficace attuazione del processo di Bologna finora? Quali possibilità di azione prevede la Commissione per ridurre la dissonanza tra le dichiarazioni effettuate nel corso dei vertici ministeriali e le azioni intraprese a livello di Stati membri?

4. Può la Commissione fornire esempi di assistenza fornita agli Stati membri che si è rivelata essenziale per realizzare gli impegni del processo di Bologna?

5. Quali iniziative ha intrapreso o intende intraprendere la Commissione per dare nuovo slancio al processo di Bologna, favorire l'attuazione delle riforme nel quadro del processo di Bologna, nonché rafforzare e sviluppare ulteriormente uno Spazio europeo dell'istruzione superiore (SEIS) più integrato e consolidato?

6. Quali sono gli obiettivi strategici della Commissione al fine di sviluppare il processo di Bologna?

7. Quali sono le principali decisioni previste nel corso della conferenza ministeriale nel quadro del processo di Bologna che si terrà a Parigi? Quali sono le potenziali nuove priorità del processo di Bologna e per il futuro del SEIS oltre il 2020?

8. Quali provvedimenti sono stati adottati a seguito del comunicato di Erevan, al fine di favorire l'inclusione e migliorare la parità nell'istruzione superiore, anche per quanto concerne l'integrazione dei rifugiati, dei migranti, delle minoranze, delle persone con disabilità e di altri gruppi vulnerabili? Quali specifiche iniziative sono state avviate per consentire che i diplomati possiedano le competenze necessarie per entrare nel mercato del lavoro, rendere l'istruzione superiore più conforme alle esigenze dei datori di lavoro e promuovere l'imprenditorialità e le competenze in materia d'innovazione?

9. Provvede la Commissione a monitorare il riconoscimento delle qualifiche e dei periodi di studio all'interno del SEIS?

10. Quali azioni intende la Commissione intraprendere al fine di migliorare la mobilità degli studenti, che è ancora ritenuta una sfida per gli studenti provenienti da contesti svantaggiati?

11. Attua la Commissione eventuali azioni concrete o strumenti finalizzati ad agevolare l'accesso all'istruzione e all'istruzione superiore per gli studenti con un passato di rifugiati e a semplificare le procedure per il riconoscimento delle loro qualifiche?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Ultimo aggiornamento: 28 febbraio 2018Note legali - Informativa sulla privacy