Procedura : 2018/2551(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : O-000027/2018

Testi presentati :

O-000027/2018 (B8-0023/2018)

Discussioni :

PV 30/05/2018 - 24
CRE 30/05/2018 - 24

Votazioni :

Testi approvati :


Interrogazioni parlamentari
PDF 101kWORD 18k
1 marzo 2018
O-000027/2018
Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000027/2018
alla Commissione
Articolo 128 del regolamento
Lidia Joanna Geringer de Oedenberg, a nome della commissione giuridica

 Oggetto: Ampliamento del campo di applicazione del capo I del regolamento Bruxelles II bis al fine di includere le unioni registrate (rifusione)
 Risposta in Aula 

Il regolamento Bruxelles II bis è la pietra angolare della cooperazione giudiziaria nelle questioni familiari nell'Unione europea. Tuttavia, per quanto preveda norme uniformi sulla competenza giurisdizionale in materia di divorzio, separazione personale e annullamento del matrimonio, nonché nelle controversie relative alla responsabilità genitoriale in situazioni transfrontaliere, il regolamento non fa riferimento alla separazione o all'annullamento nel quadro delle unioni registrate, nonostante al momento 19 Stati membri consentano alle coppie di costituire tali unioni. Inoltre, in alcuni Stati è previsto che il partner registrato possa ricorrere all'adozione (adozione congiunta, adozione da parte del secondo genitore, o entrambe).

Nel suo progetto di proposta di un nuovo regolamento (2016/0190 (CNS) (rifusione)), la Commissione ha nuovamente deciso di non estendere l'ambito di applicazione del regolamento Bruxelles II bis alle unioni registrate. Il fatto che il matrimonio sia spesso definito utilizzando esclusivamente termini che fanno riferimento a persone di sesso opposto, anche negli Stati membri che riconoscono le unioni registrate, fa sì che i partner registrati rimangano esposti all'incertezza del diritto nelle situazioni transfrontaliere, in particolare nei casi in cui sono coinvolti minori. Tenuto conto di quanto precede e considerando che i deputati non possono presentare emendamenti che esulino dall'ambito di applicazione di una rifusione, vorremmo sapere:

– per quale motivo la Commissione ha escluso le unioni registrate dall'ambito di applicazione del progetto di regolamento Bruxelles II bis, anche nei casi in cui lo Stato membro del foro competente riconosce questa forma giuridica?

– Quando intende la Commissione ampliare l'ambito di applicazione alle unioni registrate in modo da migliorare l'accesso dei cittadini alla giustizia nell'Unione e facilitare l'attuazione dell'articolo 47 della Carta dei diritti fondamentali, che garantisce il diritto a un ricorso effettivo e la parità di trattamento tra le persone?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Ultimo aggiornamento: 6 marzo 2018Avvertenza legale - Informativa sulla privacy