Procedura : 2019/2964(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : O-000002/2020

Testi presentati :

O-000002/2020 (B9-0002/2020)

Discussioni :

PV 16/01/2020 - 12
CRE 16/01/2020 - 12

Votazioni :

Testi approvati :


Interrogazioni parlamentari
PDF 41kWORD 10k
6 gennaio 2020
O-000002/2020
Interrogazione con richiesta di risposta orale
alla Commissione
Articolo 136 del regolamento
Lucy Nethsingha
a nome della commissione giuridica
 Risposta in Aula 
 Oggetto: Oggetti illeciti stampati in 3D

La stampa in 3D è una tecnologia con un notevole potenziale economico per le imprese europee, in particolare per le piccole imprese innovative, e molti paesi hanno iniziato ad adottare strategie per promuoverne lo sviluppo. Tuttavia la tecnologia dà origine anche a specifiche questioni giuridiche ed etiche. Vari studi della Commissione hanno rivelato l'esistenza di lacune nella legislazione dell'UE per quanto riguarda l'uso della stampa in 3D. I tragici eventi verificatisi di recente hanno suscitato preoccupazioni e confermato la necessità di un'azione a livello dell'UE. Il 9 ottobre 2019, due persone sono state uccise e altre due sono rimaste ferite ad Halle (Germania), quando un aggressore ha tentato di entrare nella sinagoga locale durante la festività ebraica dello Yom Kippur. L'aggressore ha utilizzato un'arma stampata in 3D, il cui modello è stato caricato su Twitter. Nella sua relazione, successivamente approvata dal Parlamento come risoluzione il 3 luglio 2018 (1) , la commissione giuridica (JURI) aveva già espresso preoccupazioni non solo per la fabbricazione di armi, esplosivi, farmaci e altri prodotti pericolosi nell'ambito della stampa in 3D, ma anche per i problemi relativi alla responsabilità civile e alle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale. Data l'urgenza della questione, la commissione JURI chiede alla Commissione di rispondere ai seguenti quesiti:

Come intende affrontare i problemi sollevati dall'uso di oggetti illeciti stampati in 3D?

Intende intraprendere eventuali azioni (legislative) basate su studi e valutazioni in corso e precedenti? In caso affermativo, quali saranno a suo giudizio le misure dell'UE interessate?

Qual è il calendario delle azioni che la Commissione prevede di intraprendere? Cosa intende fare per garantire una risposta tempestiva?

Quali progressi sono stati compiuti riguardo alle azioni che la Commissione si è impegnata a intraprendere a seguito della risoluzione del Parlamento del 2018?

Presentazione: 06/01/2020

Scadenza: 07/04/2020

(1) Risoluzione del Parlamento europeo del 3 luglio 2018 sulla stampa tridimensionale, una sfida nell'ambito dei diritti di proprietà intellettuale e della responsabilità civile (Testi approvati, P8_TA(2018)0274).
Lingua originale dell'interrogazione: EN
Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2020Avvertenza legale - Informativa sulla privacy