Interrogazioni parlamentari
PDF 51kWORD 11k
6 marzo 2020
O-000030/2020
Interrogazione con richiesta di risposta orale O-000030/2020
alla Commissione
Articolo 136 del regolamento
Sandra Pereira (GUE/NGL), João Ferreira (GUE/NGL), Andris Ameriks (S&D), Izaskun Bilbao Barandica (Renew), Juan Fernando López Aguilar (S&D), Radan Kanev (PPE), Gabriel Mato (PPE), Inma Rodríguez-Piñero (S&D), Pernando Barrena Arza (GUE/NGL), François Alfonsi (Verts/ALE), Niyazi Kizilyürek (GUE/NGL), Robert Hajšel (S&D), François-Xavier Bellamy (PPE), Marisa Matias (GUE/NGL), José Gusmão (GUE/NGL), Cláudia Monteiro de Aguiar (PPE), Álvaro Amaro (PPE), Nuno Melo (PPE), Maria da Graça Carvalho (PPE), Sara Cerdas (S&D), Sira Rego (GUE/NGL), Manu Pineda (GUE/NGL), Giorgos Georgiou (GUE/NGL), Tudor Ciuhodaru (S&D), Nora Mebarek (S&D), Viktor Uspaskich (Renew), Miguel Urbán Crespo (GUE/NGL), Eugenia Rodríguez Palop (GUE/NGL), Leila Chaibi (GUE/NGL), Clare Daly (GUE/NGL), Younous Omarjee (GUE/NGL), Isabel Carvalhais (S&D), Aurore Lalucq (S&D), Stéphane Bijoux (Renew), Franc Bogovič (PPE), Idoia Villanueva Ruiz (GUE/NGL), Eric Andrieu (S&D), Clara Aguilera (S&D), David Cormand (Verts/ALE), Nathalie Colin-Oesterlé (PPE), Marie Toussaint (Verts/ALE), Cristina Maestre Martín De Almagro (S&D), Corina Crețu (S&D), Mick Wallace (GUE/NGL), Irène Tolleret (Renew), Francisco Guerreiro (Verts/ALE), Monika Beňová (S&D)
 Oggetto: Tagli previsti al bilancio del POSEI

Nella sua proposta di regolamento sulla politica agricola comune (PAC) per il periodo 2021-2027 (COM(2018)0394), la Commissione propone una riduzione del 3,9 % del bilancio destinato al POSEI, il quale fornisce un sostegno alla regioni ultraperiferiche che si trovano a far fronte a problemi specifici quali la lontananza, l'insularità o condizioni climatiche difficili.

Le regioni ultraperiferiche dell'UE (RUP) devono far fronte a limitazioni specifiche evidenti: la lontananza, la dispersione, nonché mercati limitati e dipendenti. Queste limitazioni richiedono politiche positive e investimenti che possano contrastare la tendenza alla depressione economica, sociale e demografica. I fondi strutturali dell'UE dedicati allo sviluppo delle RUP rafforzano il settore produttivo di tali regioni, aumentano la portata e la qualità dei servizi pubblici, migliorano la loro connettività attraverso trasporti accessibili e proteggono i loro ecosistemi e le attività umane tradizionali. Essi sono pertanto essenziali per contrastare i diversi livelli di isolamento di tali regioni.

La riduzione del bilancio del POSEI, che si aggiunge ai tagli proposti alla PAC e ai fondi di coesione, è oggettivamente contraria alle necessità delle economie delle RUP e alla loro sostenibilità. È inoltre contraria allo sviluppo strategico di cui necessitano tali regioni.

Indipendentemente dalla proposta iniziale, la Commissione attuale e quella precedente hanno pubblicato diverse comunicazioni nelle quali dichiarano la loro volontà di ritirare la proposta e mantenere l'attuale livello di finanziamento del POSEI nel prossimo quadro finanziario pluriennale e durante il periodo di transizione. Anche il Parlamento e alcuni Stati membri hanno espresso la loro opposizione ai tagli.

1. Come valuta la Commissione l'attuale impatto del POSEI sull'economia delle RUP?

2. Considerato che persistono notevoli limitazioni strutturali per le economie delle RUP, intende la Commissione mantenere o aumentare la dotazione del POSEI per il periodo post 2020 nel regolamento di transizione del 2021 e nel successivo regolamento che copre il periodo fino al 2027? Prevede la Commissione di rafforzare e ampliare l'ambito di applicazione del programma POSEI?

Presentazione: 06/03/2020

Scadenza: 07/06/2020

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2020Note legali - Informativa sulla privacy