Interrogazione parlamentare - P-2621/2002Interrogazione parlamentare
P-2621/2002

    Benefici della liberalizzazione e danni del protezionismo

    INTERROGAZIONE SCRITTA P-2621/02
    di Maurizio Turco (NI)
    alla Commissione

    Premesso che la Commissione ha presentato, lo scorso 4 luglio, a 109 paesi membri del WTO altrettante richieste tese a ridurre o eliminare le barriere alla circolazione dei servizi e ad agevolarne l'accesso in quei mercati.

     

    Chiede di conoscere

     

    -  il contenuto delle domande inoltrate e delle richieste sino ad oggi ricevute ed in particolare i settori ed i paesi a cui sono rivolte e da cui le ha ricevute;

    -  da un lato, se ha valutato e qual è l'entità dei benefici che, in termini di incremento delle esportazioni, l'UE trarrebbe dall'accoglimento delle richieste presentate; dall'altro l'entità dei benefici - e dunque dei costi, nel caso di mancato accoglimento- che trarrebbero i paesi terzi nel caso di accoglimento delle loro richieste all'UE?

    -  se ha valutato e qual è l'entità dei costi sopportati dai paesi in via di sviluppo derivanti dal protezionismo comunitario nel settore agricolo e l’entità degli aiuti allo sviluppo dell'UE destinati a quegli stessi paesi; nonché il maggior costo che sopportano i consumatori europei per la mancata liberalizzazione del mercato agricolo?

     

    GU C 137 E del 12/06/2003