Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 5kWORD 19k
11 settembre 2017
P-004306/2017(ASW)
Risposta del Vicepresidente Federica Mogherini a nome della Commissione
Riferimento dell'interrogazione: P-004306/2017

Come riferito dalla Commissione nella risposta data il 28 giugno 2017 dall'Alto rappresentante/Vicepresidente Federica Mogherini a nome della Commissione all'interrogazione scritta E-003023/2017: «L'UE si fonda sul rispetto dei diritti umani e sul divieto assoluto di discriminazione fondata su qualsiasi motivazione, inclusi la razza e il colore. La convenzione internazionale sull'eliminazione di tutte le forme di discriminazione razziale prevede gli standard minimi che l'UE intende promuovere. La direttiva sull'uguaglianza razziale proibisce la discriminazione basata sull'origine razziale o etnica nell'accesso all'impiego e alla formazione, l'istruzione, la protezione sociale (comprese la previdenza sociale e l'assistenza sanitaria), i benefici sociali, l'adesione a federazioni di lavoratori e di datori di lavoro nonché l'accesso a beni e servizi. Inoltre, il piano d'azione dell'UE sui diritti umani e la democrazia (2015-2019) comprende la lotta contro la discriminazione come uno dei settori di sua competenza. Il settore privato svolge un ruolo fondamentale per quanto riguarda l'eliminazione di ogni discriminazione. A tale riguardo, l'impegno dell'UE verso i principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani, con un forte quadro di riferimento denominato “Proteggere, rispettare e rimediare”, costituisce una piattaforma efficace per affrontare le questioni legate alla discriminazione, anche nel contesto occupazionale», compreso il settore della moda.

Note legali - Informativa sulla privacy