Interrogazione parlamentare - P-006641/2020(ASW)Interrogazione parlamentare
P-006641/2020(ASW)

    Risposta di Stella Kyriakides a nome della Commissione europea

    La Commissione è responsabile nei confronti delle altre istituzioni europee e dei cittadini e agisce in conformità delle norme applicabili in materia di gestione finanziaria.

    I contratti conclusi con le imprese sotto forma di accordi preliminari di acquisto (APA) prevedono clausole di non divulgazione.

    La Commissione ha dato ascolto alle richieste di maggiore trasparenza e, d'intesa con le imprese interessate, ha già messo a disposizione dei deputati del Parlamento europeo i contratti stipulati con CureVac e Janssen Pharmaceuticals, consultabili in una sala di lettura dedicata, e ha pubblicato la versione espunta dei contratti conclusi con CureVac, AstraZeneca e Sanofi.

    La Commissione negozia con i fornitori di vaccini nel quadro di una squadra negoziale congiunta, di cui fanno parte il direttore generale responsabile per la Salute e la sicurezza alimentare in qualità di rappresentante della Commissione e i rappresentanti di sette Stati membri nominati dal comitato direttivo[1]. La Commissione non ha comunicato i nomi di nessuno dei membri della squadra.

    Il comitato direttivo riesamina i contratti relativi all'accordo preliminare di acquisto prima della firma. Il Collegio, per mezzo di successive decisioni della Commissione, ha delegato la firma di ciascun accordo preliminare di acquisto al commissario o al direttore generale responsabile per la Salute e la sicurezza alimentare.

    Ultimo aggiornamento: 19 aprile 2021
    Note legali - Informativa sulla privacy