Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 37kWORD 9k
31 dicembre 2020
P-007107/2020
Interrogazione prioritaria con richiesta di risposta scritta  P-007107/2020
alla Commissione
Articolo 138 del regolamento
Silvia Sardone (ID)
 Risposta scritta 
 Oggetto: Valutazione politica bonus del Governo Italiano

Il bilancio di previsione del governo italiano per il 2021 prevede una politica fiscale che conta di ben 20 bonus, di cui anche grandi economisti criticano l'utilità. Dopo gli insuccessi del bonus vacanza e di quello per biciclette e monopattini ne arrivano altri venti. Da quello per i mobili a quello per le colonnine delle auto elettriche, da quello della smart tv a quello dei tablet, da quello per il gruppo elettrogeno a quello per gli occhiali. Poi c’è il bonus idrico che dovrebbe servire per limitare lo spreco idrico. Non si capisce quale sia l'urgenza di disperdere i pochi fondi a disposizione tra decine di destinazioni discutibili.

Alla luce di quanto precede, può la Commissione rispondere ai seguenti quesiti:

1. Qual è la sua valutazione di questa politica economica di piccoli e numerosi bonus fiscali?

2. Ha condiviso con il governo italiano questa impostazione economica?

3. Ha fatto delle raccomandazioni economiche per l'Italia in questo difficile momento di crisi?

Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2021Note legali - Informativa sulla privacy