Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
PDF 39kWORD 10k
23 febbraio 2021
P-001074/2021
Interrogazione prioritaria con richiesta di risposta scritta  P-001074/2021
alla Commissione
Articolo 138 del regolamento
Ignazio Corrao (Verts/ALE), Piernicola Pedicini (Verts/ALE), Rosa D'Amato (Verts/ALE)
 Risposta scritta 
 Oggetto: Impatto ambientale, danni alla pesca e sostenibilità degli impianti eolici off-shore. Il caso del megaparco eolico offshore a largo delle isole Egadi.

Nel novembre 2020 la società RENEXIA ha richiesto la concessione demaniale marittima per l'installazione, a 27 km dalle Isole Egadi, di un megaparco eolico off-shore, con superficie complessiva di 18 milioni di m2 e 190 turbine. Sarebbe il più grande d’Europa.

L’impatto sull’ambiente sarebbe devastante, perché l’impianto può incidere sugli equilibri delle specie acquatiche - come i grandi cetacei - e su un’area strategica tra le più importanti al mondo per la migrazione di milioni di uccelli, come denunciato da WWF.

Trovandosi a ridosso di un’area molto pescosa (banchi di Talbot e Skerki), sottrarrebbe una zona di mare sconfinata alle marinerie siciliane già in crisi. Inoltre, potrebbe dirottare pesantemente il traffico navale di migliaia di imbarcazioni, concentrandolo in una zona ristrettissima, con rischi di incidenti, sversamenti e danni irreversibili.

Infine, l'energia prodotta non verrebbe usata per decarbonizzare le Isole Egadi e la Sicilia, ma verrebbe trasferita in Campania attraverso un cavidotto.

Ciò premesso, può la Commissione chiarire:

1. come valuta tale progetto, alla luce dei danni potenziali e dell’assenza di benefici per le popolazioni costrette a subirne l’impatto;

2. come intende garantire la sostenibilità degli impianti eolici offshore che si stanno diffondendo in Europa;

3. come intende garantire le giuste compensazioni alle comunità locali.

Ultimo aggiornamento: 25 febbraio 2021Note legali - Informativa sulla privacy