Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2006/2676(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : RC-B6-0024/2007

Testi presentati :

RC-B6-0024/2007

Discussioni :

PV 17/01/2007 - 7
CRE 17/01/2007 - 7

Votazioni :

PV 18/01/2007 - 9.7
CRE 18/01/2007 - 9.7

Testi approvati :

P6_TA(2007)0007

Processo verbale
Mercoledì 17 gennaio 2007 - Strasburgo

7. Condanna a morte degli operatori sanitari in Libia (discussione)
CRE

Dichiarazioni del Consiglio e della Commissione: Condanna a morte degli operatori sanitari in Libia

Günter Gloser (Presidente in carica del Consiglio) e Jacques Barrot (Vicepresidente della Commissione) fanno le dichiarazioni.

Intervengono Philip Dimitrov Dimitrov, a nome del gruppo PPE-DE, Evgeni Kirilov, a nome del gruppo PSE, Annemie Neyts-Uyttebroeck, a nome del gruppo ALDE, Hélène Flautre, a nome del gruppo Verts/ALE, Geoffrey Van Orden, Atanas Paparizov, Alexander Lambsdorff, Mario Borghezio, Eoin Ryan, Kathalijne Maria Buitenweg, Simon Busuttil, Kristian Vigenin, Sarah Ludford, Hanna Foltyn-Kubicka, Luisa Fernanda Rudi Ubeda, Elena Valenciano Martínez-Orozco, Marian Harkin, Simon Coveney, Ana Maria Gomes, Bogusław Sonik e Pierre Schapira.

PRESIDENZA: Alejo VIDAL-QUADRAS
Vicepresidente

Intervengono Miroslav Mikolášik, Günter Gloser e Jacques Barrot.

Proposte di risoluzione presentate ai sensi dell'articolo 103, paragrafo 2, del regolamento, per concludere la discussione:

- Vittorio Agnoletto, André Brie e Willy Meyer Pleite, a nome del gruppo GUE/NGL, sull'arresto e la condanna di cinque infermiere bulgare e di un medico palestinese per accuse relative al caso di contagio HIV/AIDS all'ospedale pediatrico di Bengasi nel 1999 (B6-0024/2007);

- Kristian Vigenin, Georgi Bliznashki, Evgeni Kirilov, Marusya Ivanova Lyubcheva, Mladen Petrov Chervenyakov, Atanas Paparizov, Jan Marinus Wiersma, Pasqualina Napoletano, Catherine Guy-Quint, Alexandra Dobolyi, Hannes Swoboda, Elena Valenciano Martínez-Orozco e Pierre Schapira, a nome del gruppo PSE, sulla condanna a morte degli operatori sanitari in Libia (B6-0025/2007);

- Filiz Husmenova, Graham Watson, Adrian-Mihai Cioroianu, Stanimir Ilchev, Tchetin Kazak, Antonyia Parvanova e Frédérique Ries, a nome del gruppo ALDE, sull'arresto e la condanna di cinque infermiere bulgare e di un medico palestinese per accuse relative al caso di contagio HIV/AIDS all'ospedale pediatrico di Bengasi nel 1999 (B6-0026/2007);

- Brian Crowley, Cristiana Muscardini, Roberta Angelilli e Eoin Ryan, a nome del gruppo UEN, sull'incarcerazione e il processo ai danni di cinque infermiere bulgare e un medico palestinese per accuse relative a un caso di contagio da HIV/AIDS presso l'ospediale pediatrico di Bengasi nel 1999 (B6-0027/2007);

- Hélène Flautre, Raül Romeva i Rueda e Cem Özdemir, a nome del gruppo Verts/ALE, sull'arresto e la condanna di cinque infermiere bulgare e di un medico palestinese per accuse relative al caso di contagio HIV/AIDS all'ospedale pediatrico di Bengasi nel 1999 (B6-0028/2007);

- Philip Dimitrov Dimitrov, Geoffrey Van Orden, Luisa Fernanda Rudi Ubeda, Simon Busuttil, Simon Coveney, Konstantin Dimitrov, Martin Dimitrov e Stefan Sofianski, a nome del gruppo PPE-DE, sull'arresto e la condanna di cinque infermiere bulgare e di un medico palestinese per accuse relative al caso di contagio HIV/AIDS all'ospedale pediatrico di Bengasi nel 1999 (B6-0029/2007).

La discussione è chiusa.

Votazione: punto 9.7 del PV del 18.01.2007.

Note legali - Informativa sulla privacy