Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Processo verbale
Mercoledì 30 gennaio 2008 - Bruxelles

13. Ordine dei lavori
Resoconto integrale

L'ordine del giorno reca la fissazione dell'ordine dei lavori.

Il progetto definitivo di ordine del giorno della tornata di gennaio II (PE 401.014/PDOJ) è stato distribuito. Sono state proposte le seguenti modifiche (articolo 132 del regolamento):

Sedute del 30.01.2008 e 31.01.2008

mercoledì

- Richiesta del gruppo GUE/NGL, di concerto con gli altri gruppi, di iscrivere una dichiarazione dell'Alto Rappresentante per la politica estera e di sicurezza comune sulla situazione a Gaza (la dichiarazione sarebbe iscritta come secondo punto all'ordine del giorno, dopo le dichiarazioni dell'Alto Rappresentante per la politica estera e di sicurezza comune e della Commissione sulla situazione in Iran (punto 2 del PDOJ)).

Il Parlamento approva la richiesta.

- E' stato chiesto altresì di concludere la discussione sulla situazione a Gaza con la presentazione di proposte di risoluzione.

Interviene Francis Wurtz, a nome del gruppo GUE/NGL, il quale motiva la richiesta.

Il Parlamento approva la richiesta.

I termini per la presentazione sono fissati nel modo seguente:

proposte di risoluzione: mercoledì 13 febbraio 2008, alle 12.00;

emendamenti e proposta di risoluzione comune: lunedì 18 febbraio 2008, alle 19.00.

La votazione si svolgerà giovedì 21 febbraio 2008.

giovedì

- Le richieste di discussione riguardanti la relazione di Umberto Guidoni (A6-0005/2008) (punto 6 del PDOJ) sono state ritirate e la relazione è pertanto iscritta, secondo la procedura di cui all'articolo 131 del regolamento, al turno di votazioni di domani.

°
° ° °

- La seduta di questo pomeriggio sarà sospesa alle 20.30 e non alle 20.00.

L'ordine dei lavori è così fissato.

°
° ° °

Interviene Daniel Hannan sull'interpretazione dell'articolo 19, paragrafo 1, del regolamento, trasmessa dalla commissione AFCO ( punto 12 del PV del 30.01.2008), di cui contesta la legalità. (Il Presidente gli risponde che ha deciso di deferire la questione alla commissione AFCO per non dover decidere da solo e per seguire la via più democratica).

Note legali - Informativa sulla privacy