Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Processo verbale
Mercoledì 26 ottobre 2016 - Strasburgo

6.1. Progetto di bilancio generale dell'Unione europea per il 2017 – tutte le sezioni (votazione)
CRE

— Progetti di emendamenti riguardanti gli stanziamenti della sezione III del bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2017 per quanto riguarda la Commissione;

— Progetti di emendamenti riguardanti gli stanziamenti delle sezioni I, II, IV, V, VI, VII, VIII, IX e X del bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2017 per quanto riguarda il Parlamento europeo, il Consiglio, la Corte di giustizia, la Corte dei conti europea, il Comitato economico e sociale europeo, il Comitato delle regioni, il Mediatore, il Garante europeo della protezione dei dati e il Servizio europeo per l'azione esterna.

In conformità delle disposizioni dei trattati i progetti di emendamenti, per essere approvati, devono ottenere i voti della maggioranza dei deputati che compongono il Parlamento europeo.

(I progetti di emendamenti approvati figurano nell'allegato “Testi approvati".)

(Richiesta la maggioranza qualificata)
(Risultati della votazione: allegato "Risultati delle votazioni", punto 1)

Interventi


Prima della votazione:

Jens Geier (relatore) ha iniziato il suo intervento con la dichiarazione seguente:

"Il 17 ottobre 2016, la Commissione ha approvato una lettera rettificativa. Oltre al tradizionale aggiornamento delle stime del fabbisogno per le spese agricole e per la pesca, detta lettera rettificativa contiene gli elementi essenziali ai fini della revisione intermedia del quadro finanziario pluriennale 2014-2020. Essa evidenzia il nesso di fondo esistente tra il bilancio 2017 e la revisione del quadro finanziario pluriennale. Il Parlamento si attende dal Consiglio che esso possa pronunciarsi entro l'inizio della conciliazione sulla lettera rettificativa. Il Parlamento europeo è intenzionato a concludere entro la fine dell'anno la procedura di bilancio 2017 e la revisione del quadro finanziario pluriennale. A tal fine occorre una negoziazione coerente. Al riguardo il Parlamento europeo si attende che il Consiglio faccia prova di buona volontà."

Jens Geier ha poi proposto le modifiche tecniche seguenti:

Importi:

— Linea 15 04 77 12 "Azione preparatoria – Europe for Festivals, Festivals for Europe (EFFE)" (emendamento 529): i pagamenti sono rettificati a 175 000 EUR.

Linee di bilancio:

— Linea 09 05 77 10 "Progetto pilota – Quadro di prassi esemplari in materia di lotta contro la pedopornografia in internet" (emendamenti 1573): a linea di bilancio è rettificata in 09 04 77 10.

— Linea 33 02 77 19 "Progetto pilota – Accompagnamento e inquadramento con lo sport di giovani esposti a rischio di radicalizzazione" (emendamento 1611): la linea di bilancio è rettificata in 15 02 77 19.

Successivamente Indrek Tarand (relatore) ha proposto le modifiche tecniche seguenti alla sezione I (Parlamento europeo - Organigramma):

— Per il posto di direttore dell'autorità per i partiti politici europei e le fondazioni politiche europee, al posto di "un posto AD12 permanente", il occorre leggere "un posto AD12 temporaneo".

— L'emendamento 1556 sarà posto ai voti in due parti (la parte "più 76 posti" per i gruppi politici è messa ai voti in modo distinto).

Il Presidente, constata che quest'ultima richiesta è stata presentato oltre i termini e non vi dà seguito.

Il Parlamento ha approvato le altre modifiche proposte.

Janusz Korwin-Mikke sulla cifre, Jens Geier fornisce dettagli.

Nel corso della votazione, Marc Tarabella, sullo svolgimento della votazione.

Dopo la votazione:

Ivan Lesay (Presidente in carica del Consiglio) ha preso atto delle divergenze tra la posizione del Parlamento e quella Consiglio e si dichiara d'accordo sulla convocazione del comitato di conciliazione a norma dell'articolo 314, paragrafo 4, lettera c) del trattato sul funzionamento dell'Unione europea.

Note legali - Informativa sulla privacy