Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Processo verbale
Mercoledì 25 ottobre 2017 - Strasburgo

7.1. Progetto di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018 - tutte le sezioni (votazione)
CRE

— Progetti di emendamenti riguardanti gli stanziamenti della sezione III del bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018 per quanto riguarda la Commissione;

— Progetti di emendamenti riguardanti gli stanziamenti delle sezioni I, II, IV, V, VI, VII, VIII, IX e X del bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2018 per quanto riguarda il Parlamento europeo, il Consiglio, la Corte di giustizia, la Corte dei conti europea, il Comitato economico e sociale europeo, il Comitato delle regioni, il Mediatore, il Garante europeo della protezione dei dati e il Servizio europeo per l'azione esterna.

In conformità delle disposizioni dei trattati i progetti di emendamenti, per essere approvati, devono ottenere i voti della maggioranza dei deputati che compongono il Parlamento europeo.

(I progetti di emendamenti approvati figurano nell'allegato “Testi approvati".)

(Richiesta la maggioranza dei deputati che compongono il Parlamento)
(Risultati della votazione: allegato "Risultati delle votazioni", punto 1)

Interventi

Prima della votazione:

Siegfried Mureşan (relatore) propone le seguenti modifiche tecniche, conformemente alla votazione in commissione BUDG:

Linea 09 04 77 05 - Emendamento 1735: il livello finale dei pagamenti sarà modificato a EUR 1 250 000;
Linea 24 01 07 - Emendamento 1838: gli importi totali finali, inclusa la riserva del 10 %, saranno al livello del progetto di bilancio.
Il Parlamento approva le modifiche
.

Dopo la votazione:

Märt Kivine (Presidente in carica del Consiglio) ha preso atto delle divergenze tra la posizione del Parlamento e quella del Consiglio e si dichiara d'accordo sulla convocazione del comitato di conciliazione a norma dell'articolo 314, paragrafo 4, lettera c), del trattato sul funzionamento dell'Unione europea.

Note legali - Informativa sulla privacy