Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

 Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 1999/0116(CNS)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A5-0219/2000

Testi presentati :

A5-0219/2000

Discussioni :

Votazioni :

Testi approvati :

P5_TA(2000)0399

Testi approvati
Giovedì 21 settembre 2000 - Bruxelles
Eurodac *
P5_TA(2000)0399A5-0219/2000
Testo
 Risoluzione

Progetto di regolamento del Consiglio che istituisce l'“Eurodac” per il confronto delle impronte digitali per l'efficace applicazione della Convenzione di Dublino (8417/2000 - C5-0256/2000 - 1999/0116(CNS) ) (Nuova consultazione)

Il progetto è modificato nel modo seguente:

Progetto del Consiglio   Emendamenti del Parlamento
(Emendamento 4)
Considerando 13
   13) poiché spetta ai soli Stati membri sia rilevare e classificare i risultati dei confronti trasmessi dall'unità centrale che congelare i dati relativi alle persone ammesse e riconosciute come rifugiati e poiché tale responsabilità attiene alla sfera particolarmente delicata del trattamento dei dati personali e potrebbe influire sul godimento delle libertà individuali, vi è motivo che il Consiglio si riservi di esercitare esso stesso alcune competenze di esecuzione riguardanti in particolare l'adozione di misure che assicurino la sicurezza e l'attendibilità di tali dati;
Soppresso
(Emendamento 6)
Articolo 3, paragrafo 4
   4. Conformemente alla procedura di cui all'articolo 23, paragrafo 2, l'unità centrale può essere incaricata di svolgere altri lavori statistici sulla scorta dei dati da essa trattati.
   4. Conformemente alla procedura di cui all'articolo 22 , l'unità centrale può essere incaricata di svolgere altri lavori statistici sulla scorta dei dati da essa trattati.
(Emendamento 8)
Articolo 4, paragrafo 7
   7. Le modalità di applicazione necessarie per l'attuazione dei paragrafi da 1 a 6 sono adottate secondo la procedura di cui all'articolo 22, paragrafo 1 .
   7. Le modalità di applicazione necessarie per l'attuazione dei paragrafi da 1 a 6 sono adottate secondo la procedura di cui all'articolo 22.
(Emendamento 14)
Articolo 12, paragrafo 5
   5. Le disposizioni di attuazione relative alla procedura di completamento dei dati di cui al paragrafo 1 e all'elaborazione delle statistiche di cui al paragrafo 2 sono adottate con la procedura di cui all'articolo 22, paragrafo 1 .
   5. Le disposizioni di attuazione relative alla procedura di completamento dei dati di cui al paragrafo 1 e all'elaborazione delle statistiche di cui al paragrafo 2 sono adottate con la procedura di cui all'articolo 22.
(Emendamento 15)
Articolo 22
   1. Il Consiglio, deliberando alla maggioranza prevista all'articolo 205, paragrafo 2 del trattato, adotta le modalità di applicazione necessarie a:
   - definire la procedura cui rimanda l'articolo 4, paragrafo 7,
   - definire la procedura applicabile al congelamento dei dati, cui rimanda l'articolo 12, paragrafo 1,
   - compilare le statistiche menzionate all'articolo 12, paragrafo 2.
Le competenze di applicazione sono attribuite alla Commissione, assistita da un comitato di regolamentazione ai sensi della procedura di cui all'articolo 5 della decisione 1999/468/CE. Il termine di cui all'articolo 5, paragrafo 6 della decisione 1999/468/CE è di tre mesi.
Nei casi in cui tali modalità di applicazione abbiano implicazioni finanziarie per le spese operative a carico degli Stati membri, il Consiglio delibera all'unanimità.
   2. Le misure di cui all'articolo 3, paragrafo 4 sono adottate secondo la procedura di cui all'articolo 23, paragrafo 2.
(Emendamento 17)
Articolo 23
   1. La Commissione è assistita da un comitato (in appresso denominato "comitato”).
   2. Nei casi in cui si rimanda al presente paragrafo si applicano gli articoli 5 e 7 della decisione 1999/468/CE.
Il periodo di cui all'articolo 5, paragrafo 6, della decisione 1999/468/CE é di tre mesi.
   3. Il Comitato adotta il suo regolamento interno.
Soppresso

Risoluzione legislativa del Parlamento sul progetto di regolamento (CE) del Consiglio che istituisce l'“Eurodac” per il confronto delle impronte digitali per l'efficace applicazione della Convenzione di Dublino (8417/2000 - C5-0256/2000 - 1999/0116(CNS) )

(Procedura di consultazione)

Il Parlamento europeo,

-  visto il progetto del Consiglio (8417/2000),

-  vista la proposta della Commissione al Consiglio (COM(1999)260 ),

-  vista la sua posizione del 18 novembre 1999(1) ,

-  nuovamente consultato dal Consiglio a norma dell'articolo 63, paragrafo 1 del trattato CE (C5-0256/2000 ),

-  visto l'articolo 67 del suo regolamento,

-  vista la relazione della commissione per le libertà e i diritti dei cittadini, la giustizia e gli affari interni (A5-0219/2000 ),

1.  approva il progetto del Consiglio così emendato;

2.  invita il Consiglio a modificare di conseguenza il suo progetto;

3.  invita il Consiglio ad informarlo qualora intenda discostarsi dal testo approvato dal Parlamento;

4.  chiede di essere nuovamente consultato qualora il Consiglio intenda modificare sostanzialmente il suo progetto;

5.  incarica la sua Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione.

(1) GU C 189 del 7.7.2000, pag. 227.

Note legali - Informativa sulla privacy