Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2010/2060(BUD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A7-0178/2010

Testi presentati :

A7-0178/2010

Discussioni :

Votazioni :

PV 15/06/2010 - 7.5
Dichiarazioni di voto
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P7_TA(2010)0200

Testi approvati
PDF 279kWORD 41k
Martedì 15 giugno 2010 - Strasburgo
Mobilitazione del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione: assistenza tecnica su iniziativa della Commissione
P7_TA(2010)0200A7-0178/2010
Risoluzione
 Allegato

Risoluzione del Parlamento europeo del 15 giugno 2010 sulla proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la mobilitazione del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione, in conformità del punto 28 dell'accordo interistituzionale del 17 maggio 2006 tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione sulla disciplina di bilancio e la sana gestione finanziaria (COM(2010)0182 – C7-0099/2010 – 2010/2060(BUD))

Il Parlamento europeo,

–  vista la proposta della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio (COM(2010)0182 – C7–0099/2010),

–  visto l'accordo interistituzionale del 17 maggio 2006 tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione sulla disciplina di bilancio e la sana gestione finanziaria(1), in particolare il punto 28,

–  visto il regolamento (CE) n. 1927/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 dicembre 2006, che istituisce un Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione(2) (regolamento FEG),

–  vista la relazione della commissione per i bilanci (A7–0178/2010),

A.  considerando che l'Unione europea ha predisposto appositi strumenti legislativi e di bilancio per fornire un sostegno supplementare ai lavoratori che risentono delle conseguenze dei grandi cambiamenti strutturali nei flussi commerciali mondiali e per agevolare il loro reinserimento nel mercato del lavoro,

B.  considerando che la Commissione è tenuta ad eseguire il FEG in conformità delle disposizioni generali del regolamento finanziario(3) e delle modalità di attuazione applicabili a questa forma di esecuzione del bilancio,

C.  considerando che, su iniziativa della Commissione, nei limiti dello 0,35% dell'importo annuo massimo del Fondo, il FEG può essere utilizzato per finanziare le attività di monitoraggio, informazione, sostegno amministrativo e tecnico, audit, controllo e valutazione necessarie per l'applicazione del regolamento FEG, come stabilito all'articolo 8, paragrafo 1, di tale regolamento, incluse la fornitura di informazioni e di orientamenti agli Stati membri per l'utilizzazione, il monitoraggio e la valutazione del FEG e la fornitura di informazioni sull'utilizzazione del FEG alle parti sociali europee e nazionali (articolo 8, paragrafo 4, del regolamento FEG),

D.  considerando che a norma dell'articolo 9, paragrafo 2, del regolamento FEG, la Commissione è tenuta a creare un sito Internet, disponibile in tutte le lingue dell'Unione, che offra informazioni sulla presentazione delle domande, mettendo in luce il ruolo dell'autorità di bilancio,

E.  considerando che, sulla base di tali articoli, la Commissione ha chiesto la mobilitazione del FEG per coprire il proprio fabbisogno amministrativo in relazione ai lavori preparatori in vista della valutazione intermedia del funzionamento del FEG, che comprendono studi sull'esecuzione del Fondo, il reinserimento dei lavoratori nel mercato del lavoro, lo sviluppo di reti tra i servizi degli Stati membri incaricati dell'esecuzione del FEG, lo scambio di buone prassi, nonché l'aggiornamento e lo sviluppo del sito Internet, delle domande e dei documenti in tutte le lingue e le attività audiovisive, in linea con la volontà del Parlamento di sensibilizzare i cittadini sulle azioni dell'Unione europea,

F.  considerando che la domanda di assistenza presentata soddisfa le condizioni di ammissibilità stabilite dal regolamento FEG,

1.  chiede alle istituzioni interessate di compiere gli sforzi necessari per accelerare la mobilitazione del FEG;

2.  ricorda l'impegno delle istituzioni a garantire una procedura agevole e rapida per l'adozione delle decisioni relative alla mobilitazione del FEG;

3.  approva la decisione allegata alla presente risoluzione;

4.  incarica il suo Presidente di firmare tale decisione congiuntamente al Presidente del Consiglio e di provvedere alla sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea;

5.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione, compreso il suo allegato, al Consiglio e alla Commissione.

(1) GU C 139 del 14.6.2006, pag. 1.
(2) GU L 406 del 30.12.2006, pag. 1.
(3) GU L 248 del 16.9.2002, pag. 1.


ALLEGATO

DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

concernente la mobilitazione del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione, in conformità del punto 28 dell'accordo interistituzionale del 17 maggio 2006 tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione sulla disciplina di bilancio e la sana gestione finanziaria

IL PARLAMENTO EUROPEO E IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto l'accordo interistituzionale del 17 maggio 2006 tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione sulla disciplina di bilancio e la sana gestione finanziaria(1), in particolare il punto 28,

visto il regolamento (CE) n. 1927/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 dicembre 2006, che istituisce un Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione(2), in particolare l'articolo 8, paragrafo 2,

vista la proposta della Commissione europea,

considerando quanto segue:

(1)  Il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione (FEG) è stato istituito per fornire un sostegno supplementare ai lavoratori licenziati che risentono delle conseguenze dei grandi cambiamenti strutturali nei flussi commerciali mondiali e per assisterli nel reinserimento nel mercato del lavoro.

(2)  L'ambito di applicazione del FEG è stato ampliato e a partire dal 1° maggio 2009 è possibile chiedere un sostegno per i lavoratori in esubero a causa della crisi economica e finanziaria mondiale.

(3)  L'accordo interistituzionale del 17 maggio 2006 consente di mobilitare il FEG nei limiti di un importo annuo massimo di 500 milioni di EUR.

(4)  Il regolamento (CE) n. 1927/2006 stabilisce che lo 0,35% dell'importo annuale massimo può essere reso disponibile annualmente per attività di assistenza tecnica su iniziativa della Commissione. La Commissione propone pertanto di mobilitare un importo pari a 1 110 000 EUR.

(5)  Occorre pertanto procedere alla mobilitazione del FEG per fornire assistenza tecnica su iniziativa della Commissione.

HANNO ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Nel quadro del bilancio generale dell'Unione europea stabilito per l'esercizio 2010, una somma pari a 1 110 000 EUR in stanziamenti di impegno e di pagamento è mobilitata nell'ambito del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione (FEG).

Articolo 2

La presente decisione è pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a ..., il

Per il Parlamento europeo Per il Consiglio

Il presidente Il presidente

(1) GU C 139 del 14.6.2006, pag. 1.
(2) GU L 406 del 30.12.2006, pag. 1.

Note legali - Informativa sulla privacy