Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2017/0803(CNS)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0164/2017

Testi presentati :

A8-0164/2017

Discussioni :

Votazioni :

PV 27/04/2017 - 5.5

Testi approvati :

P8_TA(2017)0136

Testi approvati
PDF 242kWORD 49k
Giovedì 27 aprile 2017 - Bruxelles Edizione definitiva
Accordo sulla cooperazione operativa e strategica tra il Regno di Danimarca ed Europol *
P8_TA(2017)0136A8-0164/2017

Risoluzione legislativa del Parlamento europeo del 27 aprile 2017 sulla proposta di decisione del Consiglio che approva la conclusione da parte dell'Ufficio europeo di polizia (Europol) dell'accordo sulla cooperazione operativa e strategica tra il Regno di Danimarca ed Europol (07281/2017 – C8-0120/2017 – 2017/0803(CNS))

(Consultazione)

Il Parlamento europeo,

–  visto il progetto del Consiglio (07281/2017),

–  visto l'articolo 39, paragrafo 1, del trattato sull'Unione europea, come modificato dal trattato di Amsterdam, e l'articolo 9 del protocollo n. 36 sulle disposizioni transitorie, ai sensi del quale il Consiglio ha consultato il Parlamento (C8-0120/2017),

–  vista la decisione 2009/371/GAI del Consiglio, del 6 aprile 2009, che istituisce l'Ufficio europeo di polizia (Europol)(1), in particolare l'articolo 23, paragrafo 2,

–  vista la decisione 2009/935/GAI del Consiglio, del 30 novembre 2009, che stabilisce l'elenco dei paesi e delle organizzazioni terzi con cui Europol stipula accordi(2), quale modificata dalla decisione di esecuzione (UE) 2017/290 del Consiglio(3),

–  vista la decisione 2009/934/GAI del Consiglio, del 30 novembre 2009, che adotta le norme di attuazione relative alle relazioni di Europol con i partner, incluso lo scambio di dati personali e informazioni classificate(4), in particolare gli articoli 5 e 6,

–  vista la dichiarazione del presidente del Consiglio europeo, del presidente della Commissione e del primo ministro della Danimarca del 15 dicembre 2016, nella quale essi hanno sottolineato le esigenze operative, ma anche la natura transitoria ed eccezionale dell'accordo previsto tra Europol e la Danimarca,

–  vista la suddetta dichiarazione, che sottolinea che l'accordo proposto sarà subordinato alla permanenza della Danimarca nell'Unione e nello spazio Schengen, all'obbligo da parte della Danimarca di recepire completamente nel diritto nazionale la direttiva (UE) 2016/680(5) sulla protezione dei dati entro il 1° maggio 2017 e al consenso del paese all'applicazione della giurisdizione della Corte di giustizia dell'Unione europea e della competenza del Garante europeo della protezione dei dati,

–  visto il protocollo n. 22 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'esito del referendum svoltosi in Danimarca il 3 dicembre 2015 in relazione al protocollo n. 22 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  vista la sua risoluzione legislativa del 14 febbraio 2017 sul progetto di decisione di esecuzione del Consiglio che modifica la decisione 2009/935/GAI per quanto riguarda l'elenco dei paesi e delle organizzazioni terzi con cui Europol stipula accordi(6), e in particolare la richiesta di cui al paragrafo 4 che invita a stabilire che il futuro accordo tra Europol e la Danimarca abbia una data di scadenza corrispondente a cinque anni, al fine di garantirne la natura transitoria in vista di un accordo più permanente,

–  visto l'articolo 78 quater del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni (A8-0164/2017),

1.  approva la proposta della Consiglio;

2.  invita il Consiglio ad informarlo qualora intenda discostarsi dal testo approvato dal Parlamento;

3.  chiede al Consiglio di consultarlo nuovamente qualora intenda modificare sostanzialmente il testo approvato dal Parlamento;

4.  invita il Consiglio e la Commissione a garantire che, nel quadro della valutazione da effettuare a norma dell'articolo 25 dell'accordo sulla cooperazione operativa e strategica tra il Regno di Danimarca ed Europol, il Parlamento europeo venga regolarmente informato e consultato, in particolare attraverso il gruppo di controllo parlamentare congiunto delle attività di Europol da costituire a norma dell'articolo 51, paragrafo 1, del regolamento (UE) 2016/794(7);

5.  invita tutte le parti interessate a ricorrere a tutte le possibilità previste dal diritto primario e derivato al fine di offrire nuovamente alla Danimarca la piena adesione a Europol;

6.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché a Europol.

(1) GU L 121 del 15.5.2009, pag. 37.
(2) GU L 325 dell'11.12.2009, pag. 12.
(3) GU L 42 del 18.2.2017, pag. 17.
(4) GU L 325 dell'11.12.2009, pag. 6.
(5) Direttiva (UE) 2016/680 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativa alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali da parte delle autorità competenti a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati o esecuzione di sanzioni penali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la decisione quadro 2008/977/GAI del Consiglio (GU L 119 del 4.5.2016, pag. 89).
(6) Testi approvati, P8_TA(2017)0023.
(7) Regolamento (UE) 2016/794 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 maggio 2016, che istituisce l'Agenzia dell'Unione europea per la cooperazione nell'attività di contrasto (Europol) e sostituisce e abroga le decisioni del Consiglio 2009/371/GAI, 2009/934/GAI, 2009/935/GAI, 2009/936/GAI e 2009/968/GAI (GU L 135 del 24.5.2016, pag. 53).

Avvertenza legale - Informativa sulla privacy