Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2016/2183(DEC)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0126/2017

Testi presentati :

A8-0126/2017

Discussioni :

PV 26/04/2017 - 19
CRE 26/04/2017 - 19

Votazioni :

PV 27/04/2017 - 5.50

Testi approvati :

P8_TA(2017)0181

Testi approvati
PDF 163kWORD 50k
Giovedì 27 aprile 2017 - Bruxelles
Discarico 2015: Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom (ESA)
P8_TA(2017)0181A8-0126/2017
Decisione
 Decisione
 Risoluzione

1. Decisione del Parlamento europeo del 27 aprile 2017 sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom per l'esercizio 2015 (2016/2183(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  visti i conti annuali definitivi dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom relativi all'esercizio 2015,

–  vista la relazione della Corte dei conti sui conti annuali dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom relativi all'esercizio 2015, corredata della risposta dell'Agenzia(1),

–  vista la dichiarazione attestante l'affidabilità dei conti nonché la legittimità e la regolarità delle relative operazioni(2), presentata dalla Corte dei conti per l'esercizio 2015 a norma dell'articolo 287 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  vista la raccomandazione del Consiglio del 21 febbraio 2017 sullo scarico da dare all'Agenzia sull'esecuzione del bilancio per l'esercizio 2015 (05873/2017 – C8-0069/2017),

–  visto l'articolo 319 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 106 bis del trattato che istituisce la Comunità europea dell'energia atomica,

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio(3), in particolare l'articolo 1, paragrafo 2,

–  vista la decisione 2008/114/CE, Euratom del Consiglio, del 12 febbraio 2008, che stabilisce lo statuto dell'Agenzia di approvvigionamento dell'Euratom(4), in particolare l'articolo 8 dell'allegato,

–  visti l'articolo 94 e l'allegato IV del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il controllo dei bilanci (A8-0126/2017),

1.  concede il discarico al direttore generale dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom sull'esecuzione del bilancio dell'Agenzia per l'esercizio 2015;

2.  esprime le sue osservazioni nella risoluzione in appresso;

3.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente decisione e la risoluzione che ne costituisce parte integrante, al direttore generale dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom, al Consiglio, alla Commissione e alla Corte dei conti, e di provvedere alla loro pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie L).

(1) GU C 449 dell’1.12.2016, pag. 184.
(2) GU C 449 dell’1.12.2016, pag. 184.
(3) GU L 298 del 26.10.2012, pag. 1.
(4) GU L 41 del 15.2.2008, pag. 15.


2. Decisione del Parlamento europeo del 27 aprile 2017 sulla chiusura dei conti dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom per l'esercizio 2015 (2016/2183(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  visti i conti annuali definitivi dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom relativi all'esercizio 2015,

–  vista la relazione della Corte dei conti sui conti annuali dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom relativi all'esercizio 2015, corredata della risposta dell'Agenzia(1),

–  vista la dichiarazione attestante l'affidabilità dei conti nonché la legittimità e la regolarità delle relative operazioni(2), presentata dalla Corte dei conti per l'esercizio 2015 a norma dell'articolo 287 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  vista la raccomandazione del Consiglio del 21 febbraio 2017 sullo scarico da dare all'Agenzia sull'esecuzione del bilancio per l'esercizio 2015 (05873/2017 – C8-0069/2017),

–  visto l'articolo 319 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 106 bis del trattato che istituisce la Comunità europea dell'energia atomica,

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio(3), in particolare l'articolo 1, paragrafo 2,

–  vista la decisione 2008/114/CE, Euratom del Consiglio, del 12 febbraio 2008, che stabilisce lo statuto dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom(4), in particolare l'articolo 8,

–  visti l'articolo 94 e l'allegato IV del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il controllo dei bilanci (A8-0126/2017),

1.  approva la chiusura dei conti dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom relativi all'esercizio 2015;

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente decisione al direttore generale dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom, al Consiglio, alla Commissione e alla Corte dei conti, e di provvedere alla sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie L).

(1) GU C 449 dell’1.12.2016, pag. 184.
(2) GU C 449 dell’1.12.2016, pag. 184.
(3) GU L 298 del 26.10.2012, pag. 1.
(4) GU L 41 del 15.2.2008, pag. 15.


3. Risoluzione del Parlamento europeo del 27 aprile 2017 recante le osservazioni che costituiscono parte integrante della decisione sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom per l'esercizio 2015 (2016/2183(DEC))

Il Parlamento europeo,

–  vista la sua decisione sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom per l'esercizio 2015,

–  visti l'articolo 94 e l'allegato IV del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il controllo dei bilanci (A8-0126/2017),

A.  considerando che, stando ai suoi rendiconti finanziari, il bilancio definitivo dell'Agenzia di approvvigionamento di Euratom ("l'Agenzia") per l'esercizio 2015 ammontava a 125 000 EUR, importo che rappresenta un aumento del 20,19 % rispetto al 2014; considerando che 119 000 EUR (95,2 %) del bilancio dell'Agenzia provengono dal bilancio dell'Unione e 6 000 EUR (4,8 %) da entrate proprie (interessi bancari sul capitale versato);

B.  considerando che la Corte dei conti (la "Corte"), nella sua relazione sui conti annuali dell'Agenzia relativi all'esercizio 2015 (la "relazione della Corte"), ha dichiarato di aver ottenuto una garanzia ragionevole dell'affidabilità dei conti annuali relativi all'esercizio 2015 e che le operazioni sottostanti sono legittime e regolari;

C.  considerando che, nel contesto della procedura di discarico, l'autorità di discarico sottolinea la particolare importanza di rafforzare ulteriormente la legittimità democratica delle istituzioni dell'Unione migliorando la trasparenza e la responsabilità, attuando il concetto del bilancio basato sui risultati e la corretta gestione delle risorse umane;

Gestione finanziaria e di bilancio

1.  osserva che gli sforzi di controllo di bilancio intrapresi durante l'esercizio 2015 hanno avuto come risultato un tasso di esecuzione degli stanziamenti d'impegno pari al 98,92 %, il che rappresenta un aumento del 7,84 % rispetto al 2014; osserva che il tasso di esecuzione degli stanziamenti di pagamento è stato del 62,86 %, il che rappresenta una diminuzione del 18,27 % rispetto al 2014; invita l'Agenzia ad attenersi quanto più possibile al principio dell'annualità del bilancio;

2.  prende atto dalla relazione della Corte che il livello dei riporti di stanziamenti d'impegno è stato pari a 41 482 EUR (50,5 %) per il Titolo II (spese amministrative), rispetto a un importo di 8 970 EUR nel 2014 (14,9 %); apprende dall'Agenzia che i riporti erano connessi all'acquisto di materiale informatico e servizi di consulenza disposti nel quarto trimestre del 2015 che si erano protratti oltre la fine dell'anno, principalmente a causa di un ritardo nel processo decisionale circa la possibilità di utilizzare i contratti quadro della DIGIT della Commissione;

Procedure di appalto e di assunzione

3.  rileva che alla fine del 2015 l'Agenzia disponeva di 17 dipendenti, tutti funzionari della Commissione; rileva, inoltre, che un posto di agente contrattuale non è stato sostituito dopo che il titolare del posto si è dimesso;

Altre osservazioni

4.  apprende dall'Agenzia che nel 2015 essa ha trattato 375 transazioni, compresi contratti, emendamenti e notifiche di attività front-end per garantire la sicurezza di approvvigionamento di materiali nucleari;

5.  osserva che nel 2015 l'Agenzia ha preparato e presentato al proprio comitato consultivo un progetto di proposta teso a modificare il proprio regolamento onde armonizzarlo con le pratiche di mercato correnti; osserva inoltre che, se adottata, essa sarebbe la prima revisione del regolamento dopo il 1975; invita l'Agenzia a informare l'autorità di discarico sugli ulteriori sviluppi in merito alla modifica del suo regolamento;

o
o   o

6.  rinvia, per altre osservazioni di natura orizzontale che accompagnano la decisione di discarico, alla sua risoluzione del 27 aprile 2017(1) sulle prestazioni, la gestione finanziaria e il controllo delle agenzie.

(1) Testi approvati di tale data, P8_TA(2017)0155.

Note legali - Informativa sulla privacy