Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2021/3009(DEA)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : B9-0059/2022

Testi presentati :

B9-0059/2022

Discussioni :

Votazioni :

Testi approvati :

P9_TA(2022)0010

Testi approvati
PDF 110kWORD 43k
Giovedì 20 gennaio 2022 - Strasburgo
Decisione di non sollevare obiezioni a un atto delegato: norme concernenti gli organismi pagatori e altri organismi, la gestione finanziaria, la liquidazione dei conti, le cauzioni e l'uso dell'euro
P9_TA(2022)0010B9-0059/2022

Decisione del Parlamento europeo di non sollevare obiezioni al regolamento delegato della Commissione del 7 dicembre 2021 che integra il regolamento (UE) 2021/2116 del Parlamento europeo e del Consiglio con norme concernenti gli organismi pagatori e altri organismi, la gestione finanziaria, la liquidazione dei conti, le cauzioni e l'uso dell'euro (C(2021)09119 – 2021/3009(DEA))

Il Parlamento europeo,

–  visto il regolamento delegato della Commissione (C(2021)09119),

–  vista la lettera in data 7 dicembre 2021 della Commissione con cui quest'ultima chiede al Parlamento di dichiarare che non solleverà obiezioni al regolamento delegato,

–  vista la lettera in data 11 gennaio 2022 della commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale al presidente della Conferenza dei presidenti di commissione,

–  visto l'articolo 290 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto il regolamento (UE) 2021/2116 del Parlamento europeo e del Consiglio(1), in particolare l'articolo 11, paragrafo 1, l'articolo 23, paragrafo 2, l'articolo 38, paragrafo 2, l'articolo 40, paragrafo 3, l'articolo 41, paragrafo 3, l'articolo 47, paragrafo 1, l'articolo 52, paragrafo 1, l'articolo 54, paragrafo 4, l'articolo 55, paragrafo 6, l'articolo 64, paragrafo 3, l'articolo 76, paragrafo 2, l'articolo 94, paragrafi 5 e 6, e l'articolo 102,

–  visto l'articolo 111, paragrafo 6, del suo regolamento,

–  vista la raccomandazione di decisione della commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale,

–  visto che non è stata sollevata alcuna obiezione nel termine previsto all'articolo 111, paragrafo 6, terzo e quarto trattino, del suo regolamento, che arrivava a scadenza il 20 gennaio 2022,

A.  considerando che il regolamento (UE) 2021/2116 stabilisce norme concernenti gli organismi pagatori e altri organismi, la gestione finanziaria, la liquidazione dei conti, le cauzioni e l'uso dell'euro;

B.  considerando che il regolamento (UE) 2021/2115 del Parlamento europeo e del Consiglio(2) impone agli Stati membri di sottoporre i loro piani strategici della politica agricola comune (PAC) all'approvazione della Commissione;

C.  considerando che, nel progetto di regolamento delegato, le norme concernenti gli organismi pagatori e altri organismi, la gestione finanziaria, la liquidazione dei conti, le cauzioni e l'uso dell'euro presentano un legame sostanziale e un'interconnessione nella gestione quotidiana delle spese della PAC, e che è pertanto opportuno stabilire tali norme nel medesimo regolamento delegato;

D.  considerando che il progetto di regolamento delegato stabilisce norme concernenti gli organismi pagatori e altri organismi, la gestione finanziaria, la liquidazione dei conti, le cauzioni e l'uso dell'euro ai fini della gestione quotidiana della nuova PAC, norme che gli Stati membri devono integrare nei propri piani strategici della PAC; che è pertanto opportuno considerare tali norme come urgenti;

1.  dichiara di non sollevare obiezioni al regolamento delegato;

2.  incarica la sua Presidente di trasmettere la presente decisione al Consiglio e alla Commissione.

(1) Regolamento (UE) 2021/2116 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 2 dicembre 2021, relativo al finanziamento, alla gestione e al monitoraggio della politica agricola comune e che abroga il regolamento (UE) n. 1306/2013 (GU L 435 del 6.12.2021, pag. 187).
(2) Regolamento (UE) 2021/2115 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 2 dicembre 2021, recante norme sul sostegno ai piani strategici che gli Stati membri devono redigere nell'ambito della politica agricola comune (piani strategici della PAC) e finanziati dal Fondo europeo agricolo di garanzia (FEAGA) e dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e che abroga i regolamenti (UE) n. 1305/2013 e (UE) n. 1307/2013 (GU L 435 del 6.12.2021, pag. 1).

Ultimo aggiornamento: 11 aprile 2022Note legali - Informativa sulla privacy