"Rafforzare i nostri giovani non è mai stato così importante“

Lukas Offre formazione professionale a giovani tra i 15 e i 24 anni in Austria Austria, Innsbruck

Con l'arrivo della COVID-19, è aumentata la necessità di sostegno professionale per i cittadini austriaci. Alle persone già disoccupate si sono aggiunti tutti coloro che hanno perso il lavoro. "Un mercato del lavoro gravemente colpito rende ancora più difficile trovare opportunità", spiega Lukas, leader di progetto VERA. VERA è uno dei numerosi progetti di formazione finanziati nell'ambito del Fondo sociale europeo. Offre a giovani tra 15 e 24 anni una scelta fra tre tipi di formazione (upcycling e manutenzione, moda e decorazione, media) e ha proseguito le sue sessioni di formazione anche durante il confinamento. "La COVID-19 non conosce confini. E non dovrebbero averne nemmeno la cooperazione, la comunità e la creatività", afferma Lukas. Qualsiasi bilancio a lungo termine dell'UE dovrebbe tenere conto delle esigenze della prossima generazione, come sostiene Sabine Verheyen, presidente della commissione per la cultura del Parlamento, che ha recentemente chiesto finanziamenti adeguati per i programmi in materia di istruzione e cultura.

"Continuiamo ad aiutare i giovani, anche a distanza“

Katharina Offre coaching a giovani senza lavoro, istruzione o formazione, grazie ai finanziamenti del progetto "We need you" Austria, Linz

Nel 2019 circa 65 200 persone in Austria non avevano un lavoro né seguivano un percorso scolastico o formativo (NEET). Per Katharina, che offre coaching a giovani tra i 15 e 24 anni che si trovano in questa situazione, la COVID-19 è stata la cosa peggiore che potesse accadere. "Durante il confinamento abbiamo perso i contatti con alcuni di loro ed è stato drammatico, perché i mentori svolgono un ruolo fondamentale nella loro integrazione nella società", spiega. Nonostante ciò, Katharina e i suoi colleghi del progetto "We need you", cofinanziato dall'UE, hanno deciso di non arrendersi e hanno continuato ad adoperarsi per costruire un futuro per quei ragazzi e quei giovani. "Abbiamo voluto continuare a rafforzare la loro fiducia in sé stessi e a mostrare loro nuove prospettive nonostante la crisi. Hanno più che mai bisogno di noi", dice. "We need you" offre sostegno gratuito in tutta l'Alta Austria. Fa parte di NEBA, una rete di assistenza professionale lanciata dal ministero degli Affari sociali austriaco. Il progetto è cofinanziato dal Fondo sociale europeo.

"Puntiamo alla responsabilità e ai benefici ecologici“

Gabriele Gestisce Gabarage, un'impresa sociale dedicata all'upcycling Austria, Vienna

Gabarage si occupa di upcycling. Questa impresa sociale trasforma poltrone e manichette antincendio in altalene, scale mobili in divani e tele usate in zaini e borse. "Diamo lavoro a persone che hanno difficoltà a trovare la propria collocazione in un ambiente lavorativo. Le formiamo e diamo loro nuove competenze nell'ambito di un approccio orientato alla carriera", spiega Gabriele, fondatrice e amministratrice dell'impresa sociale. Con la pandemia di COVID-19, Gabriele ha notato che i cittadini in quarantena in tutta Europa iniziavano a dedicare il loro tempo libero per esplorare nuovi hobby. "L'artigianato e l'upcycling sono di nuovo in crescita e spero che questa tendenza continui", afferma. L'Unione europea sostiene numerose start-up rispettose dell'ambiente attraverso il Fondo sociale europeo. Siete interessati a un'economia sostenibile dal punto di vista ambientale? A giugno 2020 il Parlamento ha approvato nuove norme in materia di investimenti verdi. Per saperne di più → https://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/economy/20200604STO80509/l-ue-definisce-gli-investimenti-verdi-per-promuovere-la-finanza-sostenibile

"Solnatide è il primo trattamento approvato per le disfunzioni polmonari da Covid-19“

Bernhard Agevola l'accesso a nuove cure grazie ai finanziamenti alla ricerca dell'UE Austria, Vienna

Nella maggior parte dei casi, il Covid-19 è associato a sintomi respiratori lievi. Tuttavia, per circa il 15% dei pazienti è necessario il ricovero e circa il 5% dei pazienti sviluppa gravi lesioni polmonari che possono portare alla sindrome da insufficienza respiratoria acuta (ARDS). In aprile, il Solnatide è diventato ufficialmente il primo trattamento per l'ARDS approvato in Austria e in Italia. "Siamo molto felici di poter fornire il nostro nuovo farmaco al Dipartimento di Farmacologia Clinica della Facoltà di Medicina di Vienna. Solnatide è l'unico composto la cui efficacia terapeutica sia stata confermata da due studi clinici su pazienti con gravi disfunzioni polmonari", dichiara entusiasta Bernhard, amministratore delegato di APEPTICO, azienda biotecnologica che coordina un progetto finanziato dall'UE per la ricerca sul Covid-19 e lo sviluppo di nuovi farmaci. Complessivamente, l'Unione europea assicura un finanziamento di oltre 47,5 milioni di euro per 18 progetti in questo settore.

"La moda è la nostra passione e stiamo facendo tutto il possibile con le limitate risorse di cui disponiamo per produrre DPI (dispositivi di protezione personale) per chi è in prima linea“

Team HTL Dornbirn Realizzano mascherine protettive per chi ne ha bisogno Austria, Dornbirn

HTL Dornbirn è tradizionalmente il luogo ideale per tutti coloro che vogliono conoscere la moda e le tecnologie di produzione. Adesso è anche noto per aver deciso di aiutare i cittadini austriaci maggiormente rischio a causa della COVID-19. A seguito di un'iniziativa delle aziende tessili del Voralberg, i laboratori di questo istituto tecnico professionale hanno iniziato a produrre mascherine. "Siamo felici di produrre mascherine. Sentiamo di contribuire alla lotta contro il virus", dice un membro del team. Questa incoraggiante storia ci mostra come l'industria creativa crea legami anche quando dobbiamo mantenere la distanza.

"Le comunicazioni false sono un attacco alla democrazia. Noi, come società civile, dobbiamo contrastarle“

Andre Distingue i fatti dai miti sul Covid in uno sforzo continuo di informazione dei cittadini Austria, Vienna

Andre ha dedicato la sua carriera alla lotta contro le notizie false. Per lui il Covid-19 è solo un altro esempio di quanto sia cruciale il suo lavoro. "L'alfabetizzazione mediatica è particolarmente importante in tempi di pandemia per non diffondere informazioni errate e mettere a repentaglio vite umane", spiega. Il sito web di Andre si chiama Mimikama. Attualmente mira a identificare notizie false sul Covid-19, come articoli su cure inventate o teorie cospiratorie. Gli utenti di Internet possono consultare questo sito per aggiornarsi sulla disinformazione attualmente in circolazione. Possono anche segnalare notizie false trovate sui social media. Mimikama è disponibile in tedesco e olandese. Informazioni fuorvianti sul Covid-19 potrebbero rappresentare un rischio per la salute. Cerca sempre fonti affidabili e evita di diffondere notizie false. Consulta la nostra breve guida su come sfatare i miti a questo indirizzo: https://www.europarl.europa.eu/news/it/headlines/priorities/risposta-ue-al-coronavirus/20200326STO75917/disinformazione-riconoscere-e-smascherare-le-bufale-su-covid-19.

"Siamo impegnati a sostenere l'istruzione dei bambini mentre le scuole sono chiuse“

Bernhard Aiuta i bambini a non smettere di imparare anche durante l'epidemia di coronavirus Austria, Vienna

I genitori faticano per far sì che i loro figli mantengano la loro routine scolastica e non smettano di imparare. Impegnata ad affrontare questo nuovo problema, Busuu (un'azienda tecnologica globale per l'istruzione) ha lanciato #KeepKidsLearning. Fornisce ai bambini di tutta Europa accesso a corsi di lingua gratuiti dal vivo, tenuti da insegnanti di lingue qualificati. Finora ha pubblicato più di 120 lezioni video di inglese, spagnolo e cinese per oltre 3 100 ore di lezione. Molte aziende digitali hanno dato prova di solidarietà online. Su richiesta dell'Unione europea, Netflix, Youtube e Facebook hanno accettato di ridurre la qualità dello streaming video in Europa per evitare di sovraccaricare internet dato che molte più persone sono costrette a rimanere a casa. Per saperne di più, potete accedere alle lezioni tramite l'orario pubblicato sul sito #KeepKidsLearning, aggiornato settimanalmente.