"Prendiamo molto sul serio la sicurezza di passeggeri, conducenti e personale di sostegno“

Mario, Marthese e Joseph Garantiscono viaggi sicuri per passeggeri e dipendenti Malta, Qormi

Prendere un bus durante una pandemia può causare ansia. Ma forse non è così per gli utenti del trasporto pubblico di Malta. "Prendiamo molto sul serio la sicurezza dei nostri passeggeri, conducenti e personale di sostegno", dicono Mario, Marthese e Joseph. Al pari dei loro colleghi, questi 3 dipendenti hanno continuato a lavorare per aiutare tutti quei passeggeri che si sono dovuti affidare al trasporto pubblico per spostamenti importanti. Hanno dovuto adattarsi a un nuovo quotidiano e lo hanno fatto in maniera scrupolosa. "Innanzitutto abbiamo introdotto la politica del 'no resto': per acquistare un biglietto a bordo è necessario fornire la somma esatta. Poi, nessuno può viaggiare in piedi e i bus vengono puliti a fondo, più volte al giorno". Tutti i dipendenti in contatto con il pubblico ricevono regolarmente mascherine e gel disinfettante, mentre per i passeggeri vige l’obbligo di portare la mascherina o la visiera alle fermate e a bordo. Infine, l’intero parco mezzi è stato dotato di schermi protettivi, a tutela di conducenti e passeggeri.

"La pandemia di Covid ha dimostrato quanto ognuno di noi sia capace di adattarsi“

Casa Antonia Offre i migliori servizi possibili di assistenza agli anziani Malta, Balzan

Casa Antonia è una casa di cura residenziale privata situata a Balzan, Malta. Dal 18 marzo, 115 membri del personale hanno vissuto e lavorato al suo interno facendo turni di tre settimane. Tra loro vi sono assistenti, infermieri, cuochi, addetti alle pulizie e alla manutenzione, un giardiniere e dirigenti. In questo modo Casa Antonia fornisce ora alloggio, cibo, servizi di lavanderia, acqua, elettricità e internet a 70 persone in più ogni giorno. I dipendenti si sono adattati molto bene a questa situazione surreale che li ha tenuti lontani dalle loro famiglie per lunghi periodi di tempo. Molti non hanno mai vissuto in comunità e ora si ritrovano a condividere alloggi e a lavorare lunghe giornate con colleghi di tutto il mondo. La sfida di vivere sul luogo di lavoro ha fatto emergere tanti talenti nei dipendenti. Il personale di cucina ha imparato a cucinare cibo asiatico per risollevare il morale dei colleghi asiatici e la sera gli addetti alla manutenzione diventano DJ improvvisati per intrattenere i residenti.

"Ognuno deve fare la sua parte“

Mark Fa in modo che tutti abbiano accesso ad alimenti freschi Malta, San Pawl il bahar

Mark alleva pecore e produce prodotti alimentari tradizionali maltesi. Ha deciso di aiutare a combattere questa guerra silenziosa, limitando l'accesso dei visitatori alla sua azienda agricola ma continuando a produrre alimenti, un servizio essenziale in questi tempi difficili. Ha passato molto tempo a distribuire prodotti freschi porta a porta ai membri vulnerabili della comunità che spesso non possono lasciare le loro case e rischiano la fame. I suoi post sui social media permettono a chiunque sia a corto di viveri di contattarlo, e lui poi trova il modo di recapitare i prodotti. Lavora a stretto contatto con suo figlio ed è orgoglioso di vedere che anche altri agricoltori a Malta e Gozo hanno dimostrato forme simili di solidarietà. Gli agricoltori di tutto il continente stanno lavorando duramente per continuare a nutrire l'Europa malgrado le difficoltà. L'Unione europea continuerà a sostenere gli agricoltori e i produttori alimentari, a collaborare con gli Stati membri e a prendere tutte le misure necessarie per garantire la salute e il benessere dei cittadini europei.

"La nostra missione: dar da mangiare agli eroi in prima linea“

Saviour Fornisce pasti al personale dell'ospedale Malta, Balzan

Il Bottarga Gourmet Fish Shop di Malta è orgoglioso di assicurare che il personale ospedaliero in prima linea sia ben nutrito. I suoi dipendenti si sono offerti volontari per preparare i pasti per il personale dell'ospedale Mater Dei. Gli chef considerano questo gesto il loro modo di contribuire alla lotta contro la pandemia e mostrare il loro apprezzamento per chi si mette a rischio per aiutare i malati. In tutta Europa, le persone impiegano le loro capacità e le loro risorse per sostenere gli eroi della sanità.

"Riunire le persone è più importante che mai“

Zoe, Vegard, Keit e Niels Hanno organizzato un festival durante il confinamento che ha permesso agli artisti di esibirsi e al pubblico di fruire di attività culturali da casa Malta, La Valletta

La crisi attuale ha causato il rinvio o l'annullamento di molti eventi. A Malta Zoe, Vegard, Keit e Niels hanno ideato un "Festival del confinamento" per permettere agli artisti di continuare a esibirsi davanti a un pubblico, anche se online e a distanza. Questi eventi sono un'ancora di salvezza per le nostre comunità, in un momento in cui molti si sentono isolati nelle loro case. Le manifestazioni culturali possono risollevare il morale delle persone e creare un senso di appartenenza. Il team del Festival sta ora lavorando per creare uno spazio permanente per eventi online. Il settore culturale e creativo è composto da molti singoli artisti e PMI, oltre che da associazioni di beneficenza. Il loro status rende spesso più difficile la loro ammissione ai programmi di sostegno nazionali o europei. Per assicurarsi che i fondi dell'Unione raggiungano il settore, i deputati europei chiedono alla Commissione di considerare la possibilità di aumentare le risorse destinate allo strumento di garanzia per i settori culturali e creativi (programma Europa creativa) integrandolo con il bilancio del 2021 o trasferendo crediti dal Fondo europeo per gli investimenti strategici.

"Insieme possiamo combattere meglio il coronavirus“

Chef Dario Crea rapporti tra aziende per sostenere i lavoratori in prima linea Malta, Kirkop

I ristoranti e il settore della ristorazione sono fortemente colpiti dalla crisi di Covid-19. Per risolvere questo problema, lo chef Dario ha creato l'ONG Feeding Heroes Malta, che si appoggia esclusivamente su donazioni pubbliche e suoi propri contatti. Tramite l'organizzazione lavora per ridurre lo spreco di cibo e aiutare gli chef rimasti disoccupati. Ha iniziato a raccogliere il cibo inutilizzato dai ristoranti, le materie prime rimaste ai fornitori, e ha cercato cuochi professionisti nei ristoranti chiusi per preparare i pasti. Ha così dato impulso alla mobilitazione della comunità e alla creazione di soluzioni innovative e sostenibili di fronte alla crisi di Covid-19.

"La narrazione ci trasporta oltre i quattro muri che ci tengono bloccati“

Marija Porta gioia ai bambini e risveglia la loro immaginazione Malta, Mtarfa

Rimanere a casa è una sfida per tutti i membri della famiglia, anche per i più giovani. Per un po' di intrattenimento leggero, un gruppo di cinque donne si è riunito per portare gioia ai bimbi e stimolare la loro immaginazione attraverso la narrazione di racconti. Hanno creato una pagina Facebook chiamata "My Storytime" dove si leggono una selezione di storie e poesie in inglese e maltese per un pubblico di varie età. I lettori si possono registrare da soli, mentre i curatori della pagina si occupano di tutto il lavoro dietro le quinte, compreso il montaggio, la programmazione, la risposta alle domande e il reclutamento di altri lettori. La risposta è stata fenomenale: quasi 4.300 persone hanno seguito la pagina dal suo lancio il 23 marzo. Condividete anche voi le vostre idee creative per ispirare gli altri durante la crisi di Covid-19 su #EuropeiControCovid19.