L'interpretazione al Parlamento Europeo

Varietà delle riunioni

Il Parlamento europeo (PE) si distingue dalle altre istituzioni per la varietà delle riunioni e degli argomenti trattati nonché per il fatto che tutte le riunioni sono multilingue.

Le lingue utilizzate variano a seconda del tipo di riunione e delle reali esigenze dei partecipanti.

In seno al PE si applica il principio del "multilinguismo integrale controllato", che permette di rispettare il diritto dei deputati di utilizzare in tutte le riunioni la lingua ufficiale di loro scelta.

La Direzione generale (DG) della Logistica e dell'interpretazione per le conferenze del Parlamento fornisce l'interpretazione per:

  • le sedute plenarie, che si tengono sempre in 24 lingue, a Bruxelles e a Strasburgo;
  • le riunioni delle commissioni parlamentari, delle delegazioni parlamentari e delle assemblee parlamentari paritetiche in tutto il mondo;
  • le riunioni dei gruppi politici;
  • le conferenze stampa;
  • le riunioni degli organi decisionali interni del Parlamento (Ufficio di presidenza, Conferenza dei presidenti, Questori, ecc.);
  • le riunioni del Comitato delle regioni;
  • le riunioni della Corte dei conti;
  • le riunioni del Mediatore europeo;
  • le riunioni del Garante europeo della protezione dei dati;
  • le riunioni del Centro di traduzione a Lussemburgo.

La DG della Logistica e dell'interpretazione per le conferenze assicura inoltre l'organizzazione delle riunioni al di fuori dei tre luoghi di lavoro nonché la gestione delle sale e il coordinamento dei tecnici di conferenza.

Tipi di interpretazione utilizzati al Parlamento europeo

Organizzazione del lavoro degli interpreti

Segui gli interpreti del PE:

Interpreti in cabina