skip to content
 
 
 

Covid-19: chieste misure di sostegno per studenti Erasmus+ e volontari

Attualmente 165mila persone in Europa sono iscritte al programma Erasmus+ e altre 5000 fanno parte del Corpo europeo di solidarietà. Il PE chiede che esse ottengano rassicurazioni sul rimborso dei costi sostenuti e sulla prosecuzione dei percorsi formativo e di volontariato.

In una lettera indirizzata alla Commissaria per l'innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù Mariya Gabriel mercoledì, i membri della commissione cultura e istruzione del Parlamento europeo sottolineano che le comunicazioni della Commissione europea, così come i differenti approcci e la mancanza di informazione da parte delle agenzie nazionali, non offrono risposte chiare agli studenti Erasmus+ e ai partecipanti al programma del Corpo europeo di solidarietà sui rimborsi delle spese extra sostenute e il proseguimento del percorso formativo e di volontariato.

Per i deputati, gli studenti dovrebbero essere aiutati a non perdere l’anno accademico, ottenendo i crediti necessari attraverso lezioni virtuali, mentre i volontari potrebbero essere impiegati in progetti nazionali a sostegno della lotta contro il COVID-19.

Continua la lettura dell'articolo
 

Pubblicato il 15 aprile 2020